Insulti a Giorgia Meloni, Maria Limardo: «Gozzini inqualificabile»

Insulti a Giorgia Meloni, Maria Limardo: «Gozzini inqualificabile»
Il Vibonese INTERNO

Per la prima cittadina che guida una giunta di centrodestra, «ancora una volta, quando si ha a che fare con un politico donna, emerge l’incoercibile impulso di trasformare il dissenso politico in violenza sessista.

Le gravi offese personali – prosegue Maria Limardo – hanno dell’incredibile nella loro volgare brutalità, ancor di più perché provenienti da parte di chi, per essere docente universitario, è chiamato ad educare le coscienze delle generazioni future che, speriamo, non ne seguano l’esempio!»

Il sindaco di Vibo Valentia scrive un post di condanna nei confronti del docente universitario ed esprime solidarietà alla presidente di Fratelli d’Italia. (Il Vibonese)

Ne parlano anche altri giornali

Sono molto fiero di quello che ha fatto Giorgia Meloni nella sua vita - ha detto Giambruno - Spiegherò a mia figlia quanto sua madre sia valorosa e meritevole. (L'HuffPost)

Il giorno dopo, il giovane sindaco firma l'ordinanza con cui chiude tutto, poi arrivano la prima zona rossa, i militari che sigillano Codogno e i paesi vicini “No, uno scherzo non poteva essere – ricorda Passerini - chi mi parlava era il prefetto. (Yahoo Notizie)

“Ho pensato che fosse successo qualcosa sul sito del Frecciarossa deragliato a Lodi pochi giorni prima, che era sorvegliato dopo l'incidente. “Francesco, ti chiamo per dirti che il primo caso di coronavirus in Italia è a Codogno”. (Yahoo Notizie)

Selvaggia Lucarelli: "Nessuna solidarietà a Giorgia Meloni" • Imola Oggi

Nazionale (@Anpinazionale) February 21, 2021. "Un fatto inaccettabile e vergognoso gli insulti sessisti rivolti a Giorgia Meloni cui va la nostra piena solidarietà e vicinanza. pic.twitter.com/guFrkh4xcH — Giulia Grillo (@GiuliaGrilloM5S) February 21, 2021. (la Repubblica)

“Lancio un appello alle istituzioni rodigine - continua il senatore - perché condannino apertamente quanto accaduto: un messaggio così becero e intollerante, per di più lanciato da un insegnante, deve essere assolutamente stigmatizzato. (La voce di Rovigo)

Non c’è posto per chi scrive certe cose in Fratelli d’Italia“, ha scritto su Facebook Giorgia Meloni, prendendo le distanze dalle dichiarazioni di Cannata, eletto nelle liste di Fdi ma mai iscritto al movimento Perché se fosse stata figlia e straniera quello ‘scrofa’, chissà, sarebbe stato un po’ meno grave”, aggiunge Selvaggia Lucarelli. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr