Il sottosegretario alla Salute Sileri su AstraZeneca: "Potrebbe essere vietato ad alcune categorie"

Il sottosegretario alla Salute Sileri su AstraZeneca: Potrebbe essere vietato ad alcune categorie
Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo INTERNO

Pierpaolo Sileri, sottosegretario M5s alla Salute, il giorno di Pasqua è stato ospite a domenica In.

Dunque, come ci si potrebbe muovere per AstraZeneca: via libera vincolato agli uomini a partire da una certa età?

Una scelta che di certo contribuirebbe a minare ulteriormente la fiducia sul vaccino AstraZeneca, che già sconta un pesantissimo pregiudizio nell’opinione pubblica

Valuterà nuovamente se c’è un comune denominatore e nel caso ricalibrerà la somministrazione per determinate categorie”, aggiunge Sileri. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Ne parlano anche altre fonti

"Tali esami non servono a nulla e non hanno nessun valore scientifico – scrive l'epidemiologo in un post pubblicato su Facebook -. Analogamente non va fatta alcuna terapia anticoagulante prima o dopo aver fatto il vaccino. (BariViva)

“Nelle prossime ore diremo che il collegamento c’è“, chiarisce il responsabile vaccini dell’Ema al quotidiano romano, ma “come questo avviene però dobbiamo ancora capirlo. “Noi siamo un’agenzia regolatoria e dobbiamo avere dati molto precisi sul rapporto rischio-benefici” (Il Fatto Quotidiano)

Ma adesso anche l’Italia valuta di mettere un limite di età per la somministrazione, escludendolo per gli under 50. Ma ora cosa succede con i richiami, ovvero con chi ha fatto la prima dose del vaccino dell’azienda anglo-svedese? (LA NOTIZIA)

Un solo decesso e il vaccino non è Astrazeneca. Chiediamo scusa

Mi pare assurdo che uno che si vede assegnato il vaccino Astrazeneca decida di non farlo. Come ha detto il Generale Figliuolo la soluzione migliore in quel caso è rispondere: ‘Non vuoi fare il vaccino Astrazeneca? (Primocanale)

Gravissimo per trombosi cerebrale un avvocato di 45 anni della provincia di Messina. Il caso di Genova. Appena ieri a Genova una insegnante di 32 anni, che due settimane prima aveva ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca, è morta per trombosi cerebrale (Sputnik Italia)

Gli è stato inoculato il vaccino, non è Astrazeneca e la Magistratura ha deciso di aprire un fascicolo per vederci chiaro Non abbiamo pubblicato dati anagrafici, ne altri dati che possano far risalire alla loro identità, ma chiediamo ugualmente scusa. (Acrinews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr