Covid Italia, Figliuolo: 'Possibile terza vaccinazione'

Sputnik Italia INTERNO

Intervenuto in audizione alla Camera, il Commissario per l'emergenza Francesco Figliuolo ha affermato che potrebbe essere prevista una terza dose di vaccinazione, guardando l'andamento recente della pandemia.Il Commissario ha inoltre sottolineato che nei prossimi mesi si passerà gradualmente da una "gestione commissariale a una gestione ordinaria delle attività sanitarie da parte delle amministrazioni centrali e locali competenti", come chiaro segno dell'allontanamento dell'Italia dall'emergenza Covid

(Sputnik Italia)

La notizia riportata su altri giornali

“Il punto di svolta della campagna vaccinale è stato dare priorità ad anziani e fragili”, spiega, evidenziando ancora una volta quanto importante sia completare le vaccinazioni degli over 60. Su questa strada, conclude, “il passaggio graduale della struttura commissariale lo vedrei bene sulla protezione civile, ma questo lo dovrà decidere il governo. (LaPresse)

Figliulo ha poi definito il "punto di svolta" della campagna vaccinale proprio l'aver accelerato sulle dosi a queste categorie: è "ciò che ha permesso il repentino calo di ricoveri e morti" Figliuolo ha sottolineato la necessità che si passi, "gradualmente nei prossimi mesi", dalla gestione commissariale dell'emergenza ad una gestione ordinaria "delle attività sanitarie da parte delle amministrazioni centrali e locali competenti". (Corriere dello Sport.it)

La pianificazione. "Mi preme rilevare l’importanza della pianificazione che è alla base della sostenibilità della campagna vaccinale La terza dose del vaccino Covid potrebbe essere necessaria. (Adnkronos)

Roma - "Nel corso della mia visita in Calabria, Regione commissariata dal 2010 che continua a vivere rilevanti difficoltà nel settore sanitario, mi è stata rappresentata la necessità di ulteriore personale sanitario militare, da impiegare nelle zone interne della Regione. (Il Lametino)

Lo detto il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Francesco Paolo Figliuolo, in audizione in commissione Bilancio alla Camera All’uopo vengono impiegati team mobili di vaccinatori dell’Esercito nei comuni dell’area interna, che operano nelle diverse province ove è maggiormente richiesto“. (Stretto web)

«Proprio nel corso della mia visita in Calabria, ad esempio, regione commissariata dal 2010 che continua a vivere rilevanti difficoltà nel settore sanitario, mi è stata rappresentata la necessità di ulteriore personale sanitario militare, da impiegare nelle zone interne della Regione. (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr