Israele: difficile, ma non impossibile. La sfida del premier Netanyahu

Israele: difficile, ma non impossibile. La sfida del premier Netanyahu
Vatican News ESTERI

Se anche questa dovesse fallire, il nuovo Parlamento si scioglierebbe e Israele tornerebbe al voto, per la quinta volta in poco più di due anni

In caso di fallimento, il presidente Rivlin avrà due opzioni: dare l'incarico a qualcun'altro o lasciare la mano alla Knesset.

Ai nuovi deputati, di qualsiasi formazione, Netanyahu ha promesso di essere il loro primo ministro.

A Netanyahu dovranno essere sufficienti 28 giorni per mettere insieme una coalizione di governo. (Vatican News)

Su altri media

Per formare un governo serviranno 61 seggi, da ottenere in 28 giorni per il premier uscente. L’incarico di formare un nuovo governo è stato conferito nuovamente al leader di Likud, Benjamin Netanyahu, dal presidente Reuven Rivlin. (Notizie Oggi 24)

Questo ha rimesso a Rivlin il compito di decidere chi avesse più possibilità di riuscire a mettere insieme una coalizione di governo. Il capo dello Stato: "Nessun candidato ha chance realistica di formare un esecutivo che avrà la fiducia". (LaPresse)

Il premier ha 52 seggi su 120 alla Knesse… - Agenzia_Ansa : Israele, il presidente Rivlin affida l'incarico di formare governo a Netanyahu (Zazoom Blog)

Israele: Rivlin affida l’incarico a Netanyahu

Secondo la legge, Netanyahu avrà 28 giorni per farlo, con la possibilità di una proroga di due settimane prima che il presidente Reuven Rivlin scelga un altro candidato o chieda al parlamento di sceglierne uno. (ItalyNews.it)

Nelle elezioni dello scorso 23 marzo il Likud di Netanyahu ha ottenuto la maggior parte dei seggi, ma nessun partito ha ottenuto la maggioranza parlamentare di 61 seggi necessaria per governare da solo. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Se Netanyahu mettesse le mani sui 6 seggi di Saar arriverebbe a 65: ben oltre la maggioranza necessaria in Parlamento. Un riluttante Reuven Rivlin ha affidato a Benyamin Netanyahu l'incarico di provare a formare il nuovo governo israeliano. (laRegione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr