Banche. Il Fondo interbancario ha scelto Bper per la cessione Carige

ModenaToday ECONOMIA

Il Fitd attende un'offerta vincolante di Bper in tempi brevi per chiudere nel mese di febbraio.

C'erano tre offerte sul tavolo: quella di Bper (che vede Unipol azionista al 19%), quella di Credit Agricole e quella di Cerberus.

La partecipazione che BPER Banca acquisirà per un corrispettivo pari a Euro 1, ora pari a circa l’80% dell’attuale capitale sociale di CARIGE e corrispondente all’intera interessenza detenuta dai Soci Venditori

Il Comitato di gestione del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (Fitd) ha deliberato di concedere a Bper Banca un periodo di esclusiva di 4 settimane, comunque non oltre il 15 febbraio, per finalizzare la cessione della partecipazione detenuta in Banca Carige (ModenaToday)

Su altre testate

(Teleborsa). (Teleborsa) - Il comitato di gestione del fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd) - all'esito di una valutazione comparativa delle offerte non vincolanti ricevute e di un articolato processo di valutazione con interlocuzioni e approfondimenti condotti con un numero considerevole di soggetti potenzialmente interessati all'acquisto della partecipazione detenuta dal FITD e dallo Schema Volontario in Banca Carige (79,99%), come comunicato lo scorso 28 luglio - ha deliberato di concedere a BPER Banca un periodo di esclusiva di 4 settimane per il completamento di una due diligence confirmatoria e la definizione e sottoscrizione di un contratto di acquisizione nel più breve tempo possibile, e comunque non oltre il 15 febbraio 2022. (Borsa Italiana)

Adesso c’è l’esclusiva e si tratta sul serio per chiudere nel giro di pochi mesi. Operazione Carige, per Bper il traguardo sembra sempre più vicino. (La Nuova Ferrara)

Molto resta da fare, dunque, ma questo non ci spaventa - ha concluso - Abbiamo dimostrato, senza possibilità di equivoci la volontà di crescere anche per linee esterne e di portare avanti progetti che possono giovare all'intero sistema bancario italiano». (Gazzetta di Modena)

Niente Carige per Crédit Agricole, ma la banca "rimane in agguato in Italia", pronta a tastare il terreno e a fiutare nuovi affari nel sistema bancario del made in Italy. Lo ha scritto il quotidiano francese Les Echos nell'articolo "Crédit Agricole reste aux aguets en Italie après l'arbitrage sur Carige". (Finanzaonline.com)

Una decisione avallata e di fatto auspicata dalle grandi banche, in accordo informale anche con il gruppo Unipol, socio forte di Bper. Dossier Carige: l’esclusiva di Fitd a Bper, il sollievo delle grandi banche italiane, i piccoli istituti pure contenti per il minore esborso, Credit Agricole al palo (dalla Francia nessun avallo al ramo italiano sull’offerta per la banca ligure). (Startmag Web magazine)

Il 10 gennaio il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi ha concesso a Bper un periodo di esclusiva fino al 15 febbraio per la possibile acquisizione del 79,992% detenuto in Banca Carige (FX Empire Italy)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr