Obbligo vaccinale Covid, Speranza: “Il Ministero della Salute creerà elenchi dei soggetti inadempienti"

Obbligo vaccinale Covid, Speranza: “Il Ministero della Salute creerà elenchi dei soggetti inadempienti
Yahoo Notizie ESTERI

covid. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha rilasciato alcune dichiarazioni rispetto all’obbligo vaccinale imposto agli over 50.

Infine, sollecitato a rispondere a un’interrogazione incentrata sulle modalità che regoleranno l’accertamento dell’obbligo vaccinale per gli over 50, il ministro ha affermato: “Rivendico la scelta di obbligo sopra i 50 anni per ridurre l’area dei non vaccinati, di poco superiore al 10%. (Yahoo Notizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

Voglio inoltre rivendicare la scelta del Governo dell'obbligo, che vuole ridurre l'area dei non vaccinati. Ridurre il numero dei non vaccinati significa salvare vite umane", così il ministro della Salute Speranza al Question Time. (Il Mattino)

Le Entrate devono notificare via Pec o raccomandata A/R l’avviso di addebito con titolo esecutivo entro 180 giorni. E anche qui entro dieci giorni. (Open)

In particolare il ministero della Salute, avvalendosi dell’Agenzia delle entrate, invierà una comunicazione ai soggetti inadempienti, i quali potranno trasmettere all’Asl competente l’eventuale certificazione relativa al differimento o all’esenzione dell’obbligo vaccinale. (Nurse Times)

Covid, Speranza sull’obbligo vaccinale: “Predisporremo gli elenchi degli over 50 non vaccinati”

La legge di Bilancio infatti ha introdotto degli emendamenti alla normativa sul sussidio del reddito, con decadenza immediata dal beneficio per chi non frequenta i centri per l’impiego. Un costo complessivo di circa venti miliardi di euro dal momento in cui è entrata in vigore la misura emanata dal MV5S. (Stylo24)

Il Governo, lo ribadisco, continuerà a puntare su questo strumento del green pass; è evidente che c’è stata un’estensione, molto significativa, del suo utilizzo in questi mesi, non solo del green pass tradizionale, ossia quello a cui si poteva accedere anche con il tampone, ma anche del cosiddetto green pass rafforzato che, invece, è utilizzabile solo di fronte a una guarigione o a una vaccinazione. (Panorama della Sanità)

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha rilasciato alcune dichiarazioni rispetto all’obbligo vaccinale imposto agli over 50. Infine, sollecitato a rispondere a un’interrogazione incentrata sulle modalità che regoleranno l’accertamento dell’obbligo vaccinale per gli over 50, il ministro ha affermato: “Rivendico la scelta di obbligo sopra i 50 anni per ridurre l’area dei non vaccinati, di poco superiore al 10% (Notizie.it )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr