Non solo Evergrande, tutte le magagne immobiliari delle banche cinesi

Startmag Web magazine ECONOMIA

Il 7 settembre scorso Fitch ha invece declassato Evergrande da “CC” a “CCC+”, dicendo di considerare probabile il suo default.

L’IMPATTO SU FORNITORI E INVESTITORI. Se Evergrande non potrà ripagare il suo debito, le banche saranno probabilmente le prime a venire colpite.

Ma non le uniche: il default della società potrebbe contagiare a catena anche i vari fornitori, e quindi settori industriali diversi da quello immobiliare. (Startmag Web magazine)

Ne parlano anche altri media

La società cinese, che è il secondo sviluppatore immobiliare del Paese, è in crisi di liquidità e a rischio default. Il Global Times è un tabloid nazionalista pubblicato dal Quotidiano del Popolo, la voce del Partito comunista, ma le sue opinioni non riflettono necessariamente il pensiero ufficiale della leadership, pur avendo un notevole seguito. (la Repubblica)

Hu, inoltre, ha osservato di non pensare che un fallimento di Evergrande possa innescare una tempesta finanziaria sistemica come Lehman Brothers, perché la compagnia è un'attività immobiliare e i tassi sugli acconti in Cina sono molto alti. (Ticinonline)

La Xiaomi aveva annunciato di voler investire l'equivalente di 10 miliardi di dollari nello sviluppo di auto elettriche nell'arco dei prossimi due lustri Il colosso della telefonia vuole investire 10 miliardi sui veicoli a zero emissioni e promette il primo modello per il 2024. (La Stampa)

Borse asiatiche miste, con il Nikkei 225 della borsa di Tokyo in rialzo di mezzo percentuale circa e Hong Kong che oggi, nonostante il caso Evergrande, azzarda un tentativo di rialzo, salendo alle 7.55 ora italiana dello 0,41% Il gigante ha avvertito gli investitori almeno due volte, nelle ultime settimane, sul rischio di fare default sui propri debiti. (Yahoo Finanza)

Secondo e più temuto dalle varie JP Morgan dell’Occidente indignato, divieto di investimento nel campo real estate per i fondi di private equity E, soprattutto, la Banca centrale cinese (Pboc) ha battuto un gran bel colpo. (Money.it)

Borse asiatiche miste, con il Nikkei 225 della borsa di Tokyo in rialzo di mezzo percentuale circa e Hong Kong che oggi, nonostante il caso Evergrande, azzarda un tentativo di rialzo, salendo alle 7.55 ora italiana dello 0,41% (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr