Covid, Calabria a rischio zona gialla: superata soglia critica di ricoveri in terapia intensiva

Covid, Calabria a rischio zona gialla: superata soglia critica di ricoveri in terapia intensiva
Il Reggino ESTERI

Tutti e tre gli indicatori sulla diffusione del virus superano i limiti che determinano il cambio di colore.

Ma a preoccupare è soprattutto l’aumento dei ricoveri nelle terapie intensive, ricoveri che – secondo il bollettino della Regione Calabria – sono al momento 18 su 178 posti letto disponibili.

Tutti e tre gli indicatori (dati aggiornati al 13.09.2021) superano le soglie critiche per il passaggio da zona bianca a gialla

Per l’Agenas questa proporzione configura una percentuale di occupazione del 10%, che è la soglia di rischio. (Il Reggino)

La notizia riportata su altri giornali

La Sicilia è passata in zona gialla il 30 di agosto, come stabilito dall’ordinanza del Ministero della Salute del 27 agosto, e per tornare in zona bianca avrebbe dovuto registrare un miglioramento per almeno due settimane consecutive. (QuiFinanza)

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 210 (8 in reparto, 0 in terapia intensiva, 202 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6055 (5960 guariti, 95 deceduti) Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:. (Corriere della Calabria)

L’inchiesta ha riguardato tutto il periodo del lockdown, vale a direl’intero arco temporale in cui il Governo aveva introdotto come aiuto economico straordinario per il periodo di emergenza sanitaria, i cosiddetti “buoni spesa covid-19”. (Approdo Calabria)

Covid Calabria, tornano a salire i contagi, sono 299 i nuovi positivi e due decessi

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 210 (8 in reparto, 0 in terapia intensiva, 202 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6055 (5960 guariti, 95 deceduti) Scendono a 16 (-2) i ricoveri in Terapia intensiva. (Zoom24.it)

Inoltre, prosegue l’andamento incostante e comunque lento della campagna vaccinale, che vede la Calabria in penultima posizione nella classifica nazionale nel rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate: l’83,2%, a fronte di una media nazionale dell’88,3% Ma a preoccupare è soprattutto l’aumento dei ricoveri nelle terapie intensive, ricoveri che - secondo il bollettino della Regione Calabria - sono al momento 18 su 178 posti letto disponibili: per l’Agenas questa proporzione configura una percentuale di occupazione del 10%, che è la soglia di rischio. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

– Crotone: CASI ATTIVI 412 (15 in reparto, 0 in terapia intensiva, 397 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 7372 (7263 guariti, 109 deceduti). Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:. (Approdo Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr