Terni, via del Cassero: i problemi non mancano

Terni, via del Cassero: i problemi non mancano
umbriaON INTERNO

Condividi questo articolo su

Focus sui rifiuti, lo stato del manto stradale, la situazione dei tombini e la cura del verde: c’è più di qualcosa da migliorare.

In zona c’è in corso una riqualificazione – c’è chi è in attesa di capire quando verrà realizzata l’area cani, necessaria dopo l’eliminazione di quella che era presente sotto le mura del parco La Passeggiata – per la nuova pista ciclabile.

La segnalazione è di un residente del centro di Terni e fa riferimento a delle problematiche riguardanti l’area di via del Cassero. (umbriaON)

La notizia riportata su altri media

L’allegato 1, di cui all’articolo 2 dell’ordinanza della Presidente della Giunta regionale del 12 febbraio 2021 n. E’ altresì prorogata per il medesimo periodo di cui al periodo precedente l’ordinanza della Presidente della Giunta regionale del 12 febbraio 2021, n. (Orizzonte Scuola)

È quanto emerge dai dati giornalieri della Regione aggiornati a sabato 20 febbraio. ono stabili a 545 i ricoveri per Covid in Umbria dei quali 86 (tre in più) in terapia intensiva. (Il Messaggero)

A Città di Castello si sono registrati 48 nuovi casi nelle ultime 24 ore, i guariti sono 18 e le vittime nessuna. I dati generali a livello regionale li potete leggere in altra pagina del giornale. Coronavirus: 363 nuovi casi, in aumento il tasso di positività, altri 13 morti. (Terni in rete)

Umbria, prorogata zona rossa fino al 28 febbraio. Dad in provincia di Perugia e nel ternano. ORDINANZA

Le azioni di sanificazione dei mezzi di trasporto "non dovranno inoltre essere effettuate presso le aree adiacenti al forno crematorio e deposito temporaneo ma rinviate presso idonei impianti e attrezzature predisposte". (Corriere dell'Umbria)

Non è un atto dovuto. Come Istituzione voglio ringraziarli a nome di tutta la comunità regionale, e voglio ribadire che saremo sempre accanto a loro per coadiuvare, per quello che è proprio del nostro ruolo, il loro lavoro” (PerugiaToday)

E’ il commissario per il Covid in Umbria, Massimo D’Angelo, a fornire uno spaccato ancor più preoccupante sul dilagare del virus in Umbria. Perugia, 20 febbraio 2021 - «I soggetti con insufficienza respiratoria che vengono ricoverati in queste ultime settimane sono molto più numerosi rispetto alla seconda ondata. (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr