Il nuovo boss di Pagliarelli fermato in aeroporto a Palermo, ecco tutti gli affari del capo famiglia (VIDEO)

BlogSicilia.it INTERNO

Il capo mandamento era socio occulto del ristorante Carlo V in piazza Bologni a Palermo.

I militari parlano di “notevole abitudine imprenditoriale del capo mandamento” che andava a caccia di flussi di capitali provenienti da investitori esteri.

Nonostante i suoi 44 anni Calvaruso voleva gestire il mandamento secondo tradizione.

Giuseppe Calvaruso, il reggente del mandamento Pagliarelli di Palermo, investito sul campo dell’ex capo Settimo Mineo arrestato nell’operazione Cupola 2.0 è stato fermato all’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino appena sceso dall’aereo. (BlogSicilia.it)

La notizia riportata su altri giornali

È il colonnello Mauro Carrozzo, comandante del reparto operativo del Comando provinciale, a tracciare l'identikit di Giuseppe Calvaruso, ritenuto capo del mandamento mafioso di Pagliarelli. È lui - ricostruisci Mariella Pagliaro sul Giornale di Sicilia in edicola -, che assieme ai suoi uomini, lo ha atteso all’aeroporto Falcone-Borsellino per arrestarlo. (Giornale di Sicilia)

Cosa Nostra è indebolita come non mai, eppure resiste grazie a una mentalità che seppure non sorprende lascia ugualmente sgomenti. Nel giorno di Pasqua i carabinieri hanno arrestato Giuseppe Calvaruso, mafioso nel passato (come dimostrano le sentenze definitive) e nel presente. (Live Sicilia)

Sono amici di vecchia data, da quando sono finiti nei guai insieme per avere protetto la latitanza di Giovanni Motisi. Cinquecento, cinquecento e cinquecento… e mi restano solo… mille… mille e cinque di quello… duemila e cinque (Live Sicilia)

Da tempo si era stabilito in Brasile, dove gestiva attività finanziarie legate a Cosa Nostra. Attraverso una rete di prestanome […] (Il Fatto Quotidiano)

Emerge dall’inchiesta della dda di Palermo che oggi ha portato al fermo di boss e gregari della famiglia mafiosa di Pagliarelli. I carabinieri del comando provinciale, nel corso dell’operazione Brevis, lo hanno fermato mentre era con la sua famiglia per festeggiare la Pasqua. (ZMedia)

Il capo mandamento era socio occulto del ristorante Carlo V in piazza Bologni a Palermo. Al braccio destro del nuovo capo mandamento ci si rivolgeva anche per risolvere piccole questioni (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr