Ora gli interessi russi e cinesi stanno confliggendo fra di loro - ItaliaOggi.it

Ora gli interessi russi e cinesi stanno confliggendo fra di loro - ItaliaOggi.it
Italia Oggi ESTERI

Perché, quinta contraddizione, la Cina ha altri fornitori: Turkmenistan, Kazakistan, e, via mare, Qatar e Usa

Qui la seconda contraddizione: diversi tra i paesi corteggiati dal club Brics hanno condannato l'aggressione russa.

Terza contraddizione: gli interessi cinesi e russi confliggono.

Quarta contraddizione: tutti assieme, i 5 paesi valgono solo il 20% del pil mondiale.

I numeri: la Russia nel 2021 ha esportato in Europa 155 mld di mq, in Cina 16,5 mld. (Italia Oggi)

Su altre testate

Ma di cosa si tratta, in particolare? BRICS è un acronimo, utilizzato in economia internazionale, che individua cinque Paesi (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) accomunati da caratteristiche simili, quali la condizione di economie in via di sviluppo, una popolazione numerosa, un vasto territorio, abbondanti risorse naturali strategiche e una forte crescita del Pil e della quota nel commercio mondiale negli ultimi anni. (Il Sussidiario.net)

Rodrik osserva che i Brics hanno un approccio selettivo alla globalizzazione, che ricorda il mondo ordinato di Bretton Woods. La geografia dello sviluppo si allarga, perciò l’economista di Goldman Sachs Jim O’Neill inventa l’acronimo dei Brics, aggiungendo a Cindia anche Brasile Russia e infine Sudafrica. (Corriere della Sera)

Nel 2015, i Paesi BRICS hanno avviato la New Development Bank, che mira a diventare una banca di sviluppo globale nella mobilitazione di risorse per le infrastrutture e lo sviluppo sostenibile Praticanti determinati per la riduzione del carbonio. (Today.it)

Cina: 'la Nato è pericolosa, smetta di rovinare il mondo' • Imola Oggi

Ma tra i paesi Brics non mancano però i contrasti interni Il commercio tra i paesi Brics avrebbe un enorme potenziale, dal momento che attualmente si registra solo il 6 per cento del commercio combinato. (Today.it)

I cinque paesi BRICS rappresentano il 40 per cento della popolazione mondiale e il 23 per cento del PIL globale. Nei giorni scorsi si è tenuto l’incontro dei paesi BRICS: Brasile, Russia, India, Cina e SudAfrica. (Scenarieconomici)

Invece i paesi dovrebbero “abbracciare la solidarietà e il coordinamento”, ha affermato, promuovendo anche le nuove iniziative di sviluppo e sicurezza della Cina come modelli La Nato ha già creato il caos in Europa e dovrebbe smetterla di rovinare l’Asia-Pacifico e il mondo”. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr