Nel Lazio 225mila Under 60 hanno ricevuto vaccino AstraZeneca e attendono richiamo: che succede ora

Nel Lazio 225mila Under 60 hanno ricevuto vaccino AstraZeneca e attendono richiamo: che succede ora
Fanpage.it ECONOMIA

Ricordiamo che il Lazio è una delle regioni italiane che ha più utilizzato il vaccino AstraZeneca sugli under 60.

Nel Lazio circa 225mila persone con meno di 60 anni hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca e sono in attesa di ricevere la seconda dose.

Il ministro Speranza ha detto che in Italia il vaccino AstraZeneca sarà utilizzato "secondo le indicazioni e raccomandazioni del CTS che tradurremo in maniera perentoria per l'utilizzo sui territori

Nella regione, dati del governo aggiornati a ieri, 359mila cittadini Under 60 hanno ricevuto la prima dose con AstraZeneca e 133mila hanno ricevuto anche il richiamo. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altre testate

Creato con le ultime tecnologie web, rapidissimo e funzionale, sia da desktop che da mobile, Tuttogossipnews. Dopo la morte della diciottenne avvenuta ieri a Genova la Regione Lazio ha deciso di sospendere l'Open Week AstraZeneca per gli Over 18 in programma in questi giorni. (La Lazio Siamo Noi)

Lo scrive in una nota l'Unità di crisi della Regione Lazio In pratica viene recepita quella che è l'ordinanza ministeriale che vieta l'uso di AstraZeneca per gli under 60. (ilmessaggero.it)

Nello specifico il 14 per cento delle prime dosi è andato a cittadini con più di 60 anni e l'86 per cento, quindi, a persone con età inferiore a 60 anni. Il Lazio è la Regione italiana che, in percentuale, ha somministrato più prime dosi agli under 60 con il vaccino AstraZeneca (Fanpage.it)

AstraZeneca Lazio, da domani solo per over 60

Già dalla giornata odierna, tutti i cittadini con meno di 60 anni, anche chi ha avuto una prima dose di AstraZeneca, riceveranno esclusivamente vaccini Mrna, ovvero Pfizer o Moderna". "Stamattina sono anche iniziate regolarmente le vaccinazioni junior 12-16 anni con vaccino Pfizer, le operazioni si stanno svolgendo con il massimo ordine, nel pieno della sicurezza e del rispetto delle norme e delle famiglie - prosegue - Il cambiamento indicato dal governo non influisce sulle prenotazioni effettuate, che sono tutte confermate, il Piano vaccinale della Regione Lazio non subisce nessuna interruzione, prosegue senza sosta anche grazie alla collaborazione con la struttura commissariale che ha assicurato pieno sostegno" (Adnkronos)

Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, durante la presentazione nella sede istituzionale di via Cristoforo Colombo del nuovo sistema di prenotazione dei medici di medicina generale. (Il Caffè.tv)

"A giugno abbiamo complessivamente 126.154 prenotazioni di cui 92.587 sono confermate con AstraZeneca, poiché riferite a utenti over 60 - spiega - mentre 33.567 saranno riprogrammate con un vaccino a mRna (Pfizer o Moderna) con la medesima prenotazione, salvo diversa comunicazione della Asl di appartenenza. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr