Osce: «Oggi il rischio di guerra è maggiore che negli ultimi 30 anni»

Osce: «Oggi il rischio di guerra è maggiore che negli ultimi 30 anni»
Per saperne di più:
Bluewin ESTERI

Secondo Rau, l'Osce, un forum multilaterale per la sicurezza composto da 57 Stati e nato durante la guerra fredda, «è la piattaforma giusta per discutere di sicurezza globale da Vancouver a Vladivostok e può contribuire a mitigare le controversie esistenti»

«Da diverse settimane affrontiamo il rischio di una forte escalation nell'Europa orientale.

Questo l'allarme lanciato a Vienna dal ministro degli affari esteri polacco Zbigniew Rau, nel suo discorso d'inaugurazione della presidenza polacca del Consiglio Permanente dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. (Bluewin)

Su altre fonti

Il 13 gennaio a Vienna, ora locale, la Russia e l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa hanno tenuto un dialogo sulla sicurezza. Dopo l'incontro, il presidente di turno dell'OSCE e ministro degli Esteri polacco, Zbigniew Rau, ha detto ai media che non c’è stata alcuna svolta nel dialogo. (Radio Cina Internazionale)

Questo l’allarme lanciato a Vienna dal ministro degli Esteri polacco Zbigniew Rau, nel suo discorso d’inaugurazione della presidenza polacca del Consiglio Permanente dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. (T-mag)

Ucraina, tensioni internazionali e negoziati complessi fanno pensare alla possibilità di un conflitto come mai era successo negli ultimi 30 anni. Ucraina a rischio conflitto, le parole di Rau. “Dobbiamo lavorare immediatamente a garanzie di sicurezza per la regione. (Tag24 - Radio Cusano Campus)

[News] Mentre il rischio di guerra in Ucraina aumenta, i pacifisti devono opporsi all'escalation militare Russia/Nato - [email protected]

Secondo Rau, l'Osce, un forum multilaterale per la sicurezza composto da 57 Stati e nato durante la guerra fredda, «è la piattaforma giusta per discutere di sicurezza globale da Vancouver a Vladivostok e può contribuire a mitigare le controversie esistenti» (Bluewin)

La duplice strategia degli Usa, bastone e carota, dialogo e sanzioni, non piace per nulla alla Russia. La sensazione, allora, è che il balletto non possa continuare per sempre (Mosca chiede agli Usa “risposte scritte” entro una settimana). (laRegione)

Il nostro ruolo, distante da Putin ma anche dalla Nato, non può non cogliere la pericolosità dell'allargamento della Nato all'Est. Crisi Ucraina: il ruolo dei pacifisti I pacifisti hanno il compito prioritario di dire no a un coinvolgimento militare della Nato. (PeaceLink)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr