Credito fiscale del 25% ai videogiochi, Franceschini: "I videogiochi sono frutto dell'ingegno creativo".

Sardegnagol - la testata delle politiche giovanili in Sardegna ECONOMIA

Il beneficio, inoltre, spetta a condizione che un importo non inferiore al credito d’imposta riconosciuto sia speso nello spazio economico europeo.

“I videogiochi sono frutto dell’ingegno creativo – ha dichiarato il ministro Franceschini al momento della firma – ed è giusto che, analogamente a quanto avviene per il cinema e l’audiovisivo, possano ricevere un sostegno, se riconosciuti come opere di particolare valore culturale. (Sardegnagol - la testata delle politiche giovanili in Sardegna)

Se ne è parlato anche su altre testate

“E’ importante sottolineare lo stretto legame che intercorre tra cultura e ripresa nel nostro Paese. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della visita al Capitolium, a Brescia, dove è custodita la Vittoria alata, uno dei simboli della città. (LaPresse)

Dove ci sono maggiori finanziamenti servono le competenze per individuarli, scrivere e costruire i giusti progetti” “La cultura darà un grande contributo alla ripartenza del Paese - queste le parole del Ministro della Cultura, Dario Franceschini - Il Recovery Plan introduce risorse fondamentali che dimostrano come la cultura sia al centro delle scelte di questo governo. (Umbria Notizie Web)

25% di credito d’imposta per le imprese di produzione di videogiochi. Un’importante novità relativa al mondo dei videogiochi in Italia è arrivata direttamente dal Ministero della Cultura. I videogiochi sono frutto dell’ingegno creativo ed è giusto che, analogamente a quanto avviene per il cinema e l’audiovisivo, possano ricevere un sostegno, se riconosciuti come opere di particolare valore culturale. (NintendOn)

Questa operazione consentirà infatti ai team di sviluppo italiani di usufruire di un credito d’imposta del 25%, fino a un milione di euro l’anno: un sostegno importante, che promuoverà senz’altro la crescita delle piccole realtà all’interno di un mercato che nel . (Zazoom Blog)

"I Videogiochi sono frutto dell'ingegno creativo ed è giusto che, analogamente a quanto avviene per il cinema e l'audiovisivo, possano ricevere un sostegno, se riconosciuti come opere di particolare valore culturale. (Zazoom Blog)

Il credito d’imposta e le altre misure di sostegno pubblico non possono superare, complessivamente, la misura del 50% del costo eleggibile del videogioco Il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha firmato, di concerto con il Ministro dell’Economia Daniele Franco, il decreto con le disposizioni applicative del credito d’imposta per le imprese di produzione di videogiochi. (ArtsLife)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr