Nomine 2022, da Tim a Snam e Italgas, fino a Fincantieri

Nomine 2022, da Tim a Snam e Italgas, fino a Fincantieri
Policymakermag ECONOMIA

Col 2022 si apre infatti una nuova infornata di nomine che dovranno essere decise entro la primavera.

Giuseppe Bono, ad di Fincantieri, ha ormai 77 anni e potrebbe essere pensionato.

Nel 2022 occorrerà invece designare i membri di tre board di altrettante controllate di Cdp: Fincantieri (71,3%), Snam (31,3%) e Italgas (26% della Cassa e 13% di Snam).

Toccarli, tuttavia, potrebbe essere rischioso, essendo stati nominati da Lega e M5S, due delle formazioni politiche più insofferenti alla prosecuzione del governo Draghi

Sempre voci di corridoio riportano che Salvatore Rossi, Presidente Esecutivo e Presidente del Comitato Sostenibilità di TIM, potrebbe essere sostituito dall’attuale presidente di Fibercop e Asstel Massimo Sarmi (Policymakermag)

La notizia riportata su altre testate

E’ stato convocato per il 21 gennaio il cda di Tim che avrà all’ordine del giorno la nomina del nuovo amministratore delegato. L’obiettivo sarebbe quello di arrivare alla riunione con un consenso netto del board sul nome del candidato. (Primaonline)

In pole position per la poltrona di amministratore delegato ci sarebbe Pietro Labriola, attuale direttore generale di Tim e Ceo di Tim Brasil, che il prossimo 18 gennaio – data scelta da tempo – incontrerà in una riunione informale i consiglieri della società per fare il punto sul nuovo piano industriale. (Notizie - MSN Italia)

Resta al momento confermato il cda ordinario previsto per il 26 gennaio, spiega una delle fonti. E' quanto riferiscono a Reuters quattro fonti vicine alla situazione. (Notizie - MSN Italia)

Telecom Italia verso nomina AD, Labriola in pole - fonti Da Reuters

Ieri sera, intanto, il viceministro all'Economia, Laura Castelli, ha sottolineato come fosse "indubbio che Cassa Depositi e Prestiti (azionista di Tim) debba procedere con la massima celerità alla nomina di Labriola o di chi che sia come amministratore delegato. (L'Unione Sarda.it)

Oltre a nominare l’ad, incarico per il quale sarebbe in pole Labriola, attuale ceo di Tim Brasil, nelle ultime ore si sono fatti i nomi anche dell’ex numero uno di Cdp, Fabrizio Palermo o di Aldo Bisio, ad di Vodafone. (Il Diario del Lavoro)

Intorno allo scorporo della rete di Tim ruotano anche i piani di Kkr, in un progetto che prevede di dare a Cdp il controllo dell'infrastruttura. Resta al momento confermato il cda ordinario previsto per il 26 gennaio, spiega una delle fonti (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr