Covid in Campania, le cure monoclonali funzionano: «Nuovi anticorpi, salvi i pazienti fragili in cura» - Il Mattino.it

Covid in Campania, le cure monoclonali funzionano: «Nuovi anticorpi, salvi i pazienti fragili in cura» - Il Mattino.it
ilmattino.it SALUTE

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Il 31 marzo è riconosciuto positivo a Sars-Cov-2 dopo un tampone molecolare.

anni, impiegato, allergico ad alcuni cibi e agli acari della polvere.

Accusa sintomi del Covid il 30 marzo: mal di gola, perdita di gusto e olfatto, stanchezza e dolori.

Il giorno dopo compaiono la febbre, un forte mal di testa (e di collo soprattutto) e anche la tosse. (ilmattino.it)

Su altri giornali

Condividi. Covid, 46enne di Avellino prima irpina curata con anticorpi monoclonali. All’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino la prima somministrazione in Irpinia di anticorpi monoclonali come terapia per la cura della malattia Covid-19. (Avlive)

La prima sacca di anticorpi monoclonali 'made in Umbria'. Come spiega l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, "grazie al lavoro di squadra e alle skills dei farmacisti dell’Azienda Ospedaliera di Perugia e della Usl Umbria 2, è stata allestita giovedì primo aprile, la prima sacca di anticorpi monoclonali preparata con il sistema robotizzato del laboratorio di galenica clinica dell’ospedale di Perugia" (PerugiaToday)

I primi tre erano stati intercettati in Pronto Soccorso tra sabato 27 e mercoledì (31 marzo) scorso. Si ribadisce infatti che la somministrazione della terapia è indicata per persone con Covid ma in condizioni cliniche lievi o moderate (che non hanno quindi necessità di essere ricoverate in ospedale) e che presentano alcuni specifici fattori di rischio. (LuccaInDiretta)

Covid, all'ospedale delle Apuane il primo paziente trattato con anticorpi monoclonali - La Voce Apuana

Le prime sono già state utilizzate martedì all’ospedale Sant’Orsola di Bologna, su tre pazienti. Forlì, 4 aprile 2021 - La cura con gli anticorpi monoclonali potrebbe partire in tutta la Romagna da lunedì 12 aprile. (Il Resto del Carlino)

I sanitari, dopo aver valutato la corrispondenza con i criteri presenti nelle linee guida di Aifa hanno proposto al paziente l’innovativa terapia che gli è poi stata poi somministrata. Nei giorni scorsi è stato trattato il primo caso, selezionato dai medici del pronto soccorso in accordo con gli infettivologi e con la collaborazione fondamentale della farmacia ospedaliera. (La Voce Apuana)

Anche a Reggio sono arrivati i farmaci monoclonali per curare persone positive al Covid: nei giorni scorsi l’equipe di Malattie Infettive diretta dal dottor Marco Massari ha ricevuto 107 dosi, di due tipologie diverse. (Reggionline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr