Shevchenko su Inzaghi: "Si è allenato da solo la mattina nel giorno della finale di Manchester"

Shevchenko su Inzaghi: Si è allenato da solo la mattina nel giorno della finale di Manchester
Milan News SPORT

La mattina della finale di Manchester mi sveglio presto e alzo le tapparelle.

Eravamo in un albergo che dava su un campo da golf.

Shevchenko ha dichiarato: “Inzaghi è ossessionato dal calcio.

Nell’intervista rilasciata a ‘7’, il magazine del Corriere della Sera, Andriy Shevchenko ha parlato anche di Filippo Inzaghi, suo partner d’attacco ai tempi del Milan di Carlo Ancelotti.

Mi affaccio e vedo una persona che corre da sola, mima i movimenti di attacco, si gira a vedere se un arbitro invisibile ha fischiato il fuorigioco, si incita, indica una porta immaginaria

(Milan News)

Su altre fonti

Milano era casa mia, ancora oggi sento un legame fortissimo con la città, anche se vivo lontano. Dalle pagine di "7", il magazine del Corriere della Sera, l'ex attaccante del Milan, Andriy Shevchenko, ha parlato anche del suo passaggio al Chelsea: "Galliani e Berlusconi provarono a tenermi in ogni modo. (Milan News)

La prima volta che firmai con il Milan, il mio primo contratto vero, mi rifiutai di guardare la cifra che c’era scritta sopra». Shevchenko al Milan ha vinto la Champions League nel 2003, ma ha anche perso una finale nel 2005 contro il Liverpool a Istanbul ed è un brutto ricordo: «La ferita sanguina ancora. (MilanLive.it)

Ma io avevo scelto, erano tre anni che Roman Abramovicˇ mi corteggiava Shevchenko si racconta – C’è qualcosa che rifarebbe in modo diverso? (Europa Calcio)

Sheva: "La prima volta che firmai con il Milan rifiutai di guardare la cifra che c’era scritta sopra"

Nell’intervista rilasciata a ‘7’, il magazine del Corriere della Sera, Andriy Shevchenko ha parlato anche del rigore che a Manchester nel 2003 ha permesso al Milan di vincere la Champions League contro la Juventus in finale. (Milan News)

Andrij Shevchenko, ex giocatore del Milan, è stato intervistato da "7", settimanale del Corriere della Sera. Ecco cosa ha detto. (Pianeta Milan)

Lui vide qualcosa in me che non sapevo neppure di avere. Il nostro successo non era dovuto al talento ma alla qualità umana dei singoli individui (Milan News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr