Attacco armato in Congo: morto l'ambasciatore italiano e un carabiniere

Attacco armato in Congo: morto l'ambasciatore italiano e un carabiniere
Tiscali Notizie INTERNO

L'ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo, Luca Attanasio ed un carabiniere di 30 anni sono rimasti uccisi in un attacco contro un convoglio delle Nazioni Unite nell'est del Paese.

Il diplomatico è stato colpito da spari durante l'assalto, trasportato in ospedale, è morto per le gravi ferite riportate.

Tajani: "Preghiera accompagni ambasciatore e carabiniere". "Attaccato un convoglio Onu in Congo. (Tiscali Notizie)

La notizia riportata su altre testate

E’ rimasto ucciso in un attacco avvenuto questa mattina contro il convoglio delle Nazioni Unite nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo. Vittorio Iacovacci, 30 enne carabiniere ucciso in Congo in un attentato, era in servizio al 13° Reggimento carabinieri Friuli Venezia Giulia, di stanza a Gorizia. (UdineToday)

Li seguiva facendo squadra con gli italiani sul luogo, credeva molto in una presenza unita di imprenditori, volontari, attivisti, missionari. La presenza degli italiani e delle Ong in Congo è “vasta e variegata”, spiega Garofalo: “Ci sono tanti missionari, italiani e non, è un paese enorme con tante difficoltà. (LaPresse)

Cordoglio per l'uccisione dell'ambasciatore italiano Luca Attanasio e di un carabiniere. “Stiamo attivando tutte le istituzioni competenti per arrivare il prima possibile alla verità su questo vile attacco che hanno subito questi nostri due servitori dello Stato che hanno perso la vita”. (LaPresse)

Luca Attanasio, chi era l’ambasciatore italiano ucciso in Congo. Aveva 43 anni

Siamo vicini – ha concluso Fontana – anche alle donne e agli uomini del Corpo diplomatico italiano e dell’Arma dei Carabinieri che, con dedizione e altissima professionalità, sono impegnati in ‘complicate’ zone del mondo”. (LaPresse)

Il video amatoriale sarebbe stato girato nei momenti successivi all'agguato. Su Twitter girano immagini che illustrerebbero i momenti successivi all’attacco alle due auto su cui viaggiavano l’ambasciatore italiano in Congo Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci, morti con l’autista lunedì 22 febbraio. (LaPresse)

Successivamente è vice capo segreteria del sottosegretario di stato con delega per l’Africa e la cooperazione internazionale (2004). L’ambasciatore italiano nella Repubblica democratica del Congo Luca Attanasio, rimasto ucciso in un attacco contro un convoglio delle Nazioni Unite nell’est del Paese, era nato a Saronno (Varese) il 23 maggio 1977. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr