Il Parlamento Europeo vota contro la Superlega: “No alle competizioni scissionistiche”

Il Parlamento Europeo vota contro la Superlega: “No alle competizioni scissionistiche”
Fanpage ESTERI

C'è un altro passaggio importante: "Inoltre, tutte le istituzioni e le parti interessate devono essere disposti a riconoscere e proteggere ciò che rende lo sport europeo così divertente, popolare e di successo, pur mantenendo le sue funzioni sociali

Nell'esposizione delle ragioni del "Rapporto Frankowski" si è fatto un accenno diretto alla Superlega e alle etichette come una minaccia al modello europeo che si vuole dall'Unione Europea: "Nell'ultimo decennio non sono stati fatti sostanziali progressi nella formulazione di un modello. (Fanpage)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il Parlamento dell'Ue è inequivocabile nella sua posizione sulle attuali grandi minacce che lo sport europeo deve affrontare. "Il Parlamento si oppone anche alle recenti proposte di tenere la Coppa del Mondo ogni due anni chiedendo alle organizzazioni sportive di rispettare la frequenza esistente dei principali eventi internazionali. (Calciomercato.com)

Il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione sulla politica sportiva dell'Unione e ha invocato un'azione per proteggere lo sport dalla minaccia di "competizioni separatiste" come la Superlega. L'organizzazione del calcio europeo ne approfitta per ribadire la propria missione. (La Repubblica)

Come conseguenza indiretta, la FIBA ha ora un'arma in più nella trattativa in corso con ECA - EuroLeague Basketball che delle tendenze separatistiche (immaginando un profilo simile alla NBA) ne ha fatto una bandiera soprattutto dal 2015 ad oggi con Jordi Bertomeu recentemente estromesso dalla guida dell'organizzazione sportiva. (Pianetabasket.com)

Anche il Parlamento Europeo si schiera contro la Superlega: 'Lede i principi fondamentali dello sport'

Successivamente anche il chiaro cenno alla Superlega: "La Super League europea è stata un chiaro esempio di questo tipo di azione, che per il momento, e fortunatamente, è fallita a causa di forti opposizione alla sua realizzazione. (TUTTO mercato WEB)

Il calcio europeo non è un mercato pensato per servire solo gli interessi dell’élite e il profitto: è una storia di successo europea che serve tutta la società. (SpazioMilan)

Inoltre, tutte le istituzioni e le parti interessate devono essere disponibili a riconoscere e proteggere ciò che rende lo sport europeo così divertente, popolare e di successo, pur mantenendo le sue funzioni sociali. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr