Coronavirus, in Sicilia la situazione peggiora: anche Gela in zona rossa, 94 mila siciliani sono in lockdown

Coronavirus, in Sicilia la situazione peggiora: anche Gela in zona rossa, 94 mila siciliani sono in lockdown
MeteoWeb INTERNO

E così 94 mila siciliani tornano in lockdown, in piena estate.

Il Comune di Gela ha ricevuto poche ore fa la comunicazione dell’Asp di Caltanissetta a seguito dell’aumento dei casi degli ultimi giorni: “Gela è a un passo da una nuova zona rossa e la proclamazione potrebbe essere questione di ore“, dicono dal Comune.

MeteoWeb. Gela, comune siciliano di 72 mila abitanti, sarà dichiarato “zona rossa” nelle prossime ore da un’apposita ordinanza del governatore della Regione Sicilia, Nello Musumeci, che nei giorni scorsi ha già disposto lo stesso provvedimento per i comuni di Mazzarino (11 mila abitanti) e Riesi (11 mila abitanti). (MeteoWeb)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Avrebbe alcune fratture e sono in corso accertamenti medici, ma la ragazza non sarebbe in pericolo di vita. Secondo una prima ricostruzione degli agenti della squadra volante e della polizia scientifica, la giovane si sarebbe allontanata, con altri compagni di classe, eludendo la sorveglianza degli insegnanti: uscita sul tetto e avvicinatasi ad un parapetto, sporgendosi, avrebbe perso l’equilibrio, forse per un cedimento dello stesso parapetto (il Fatto Nisseno)

In questi giorni il sindaco Lucio Greco aveva fatto numerosi appelli a non assembrarsi anche in occasione delle partite della nazionale di calcio. “Il mio pensiero è rivolto, principalmente, alle attività commerciali che, dopo un inverno pesan. (Itaca Notizie)

L’ordinanza sarà in vigore da domenica 18 a venerdì 23 luglio. (Adnkronos) - Zona rossa dal 18 al 23 luglio a Gela, quarto Comune della Sicilia ad adottare regole e misure per arginare l'aumento dei contagi da coronavirus. (Tiscali.it)

Coronavirus: aumento dei casi in Sicilia, Gela ad un passo dalla “zona rossa”

Questa Diocesi giovane, la più giovane delle Chiese di Sicilia, è una Diocesi del Concilio Vaticano II, è una Diocesi di santi: santi sacerdoti, santi laici, sante religiose. La Chiesa di Ragusa, che da oggi avrò la grazia e l’onore di guidare-ha proseguito Mons (il Fatto Nisseno)

Anche Gela torna in zona rossa. I contagi di Coronavirus negli ultimi giorni sono tornati a crescere e adesso sono alle porte nuove restrizioni. (ragusah24.it)

Corriamo tutti insieme ai ripari prima che sia troppo tardi e altri concittadini possano rimetterci la vita, il bene più prezioso” Per l’Asp, affinché l’allarme rientri prima che sia troppo tardi, è necessaria la proclamazione della zona rossa, con tutte le misure restrittive che ne derivano”. (Stretto web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr