Cagliari, clamoroso sfogo di un ristoratore: "Noi chiusi da un anno, senza i soldi per un piatto di pasta: come facciamo a vivere?"

Cagliari, clamoroso sfogo di un ristoratore: Noi chiusi da un anno, senza i soldi per un piatto di pasta: come facciamo a vivere?
Casteddu Online ECONOMIA

Claudio Mura, storico ristoratore della Marina, in una lunga diretta su Fb: “Mi chiedo perché i negozi di abbigliamento dei sardi siano tutti chiusi e gran parte di quelli cinesi aperti.

Cagliari, clamoroso sfogo di un ristoratore: “Noi chiusi da un anno, senza i soldi per un piatto di pasta: come facciamo a vivere?”.

il duro sfogo di Claudio Mura su Fb diventa virale e condiviso da tanti ristoratori e partite Iva ugualmente allo stremo. (Casteddu Online)

Su altre testate

In totale nell’Isola sono stati eseguiti 1.193.791 test (+3.468). La Protezione Civile ha diramato il comunicato giornaliero in cui aggiorna il numero e lo stato dei casi di positività nell’isola. In Sardegna sono 54.815 i casi di positività al virus Covid-19 accertati dall’inizio dell’emergenza. (Il Tamburino Sardo)

Sono arrivate, infatti, nelle ultime ore altre 51.200 dosi di AstraZeneca, 7.000 di Moderna e 4.300 dosi di Johnson&Johnson, per un totale di 62.500 vaccini. In particolare - secondo i dati del governo - sono stati sinora somministrati 148.723 vaccini agli over 80; 70.518 agli anziani dai 70 ai 79 anni; 34.983 dai 60 ai 69 anni; 90.652 dosi agli operatori sanitari e sociosanitari; 36.223 al personale non sanitario impiegato in strutture sanitarie e in attività lavorativa a rischio; 71.784 ai soggetti fragili e caregiver; 17.939 ad ospiti di Strutture residenziali; 11.040 al Comparto Difesa e Sicurezza; 22.654 al personale scolastico; infine 6. (La Nuova Sardegna)

Sul territorio, dei 54.815 casi positivi complessivamente accertati, 14.352 (+45) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.285 (+39) nel Sud Sardegna, 4.849 (+12) a Oristano, 10.653 (+6) a Nuoro, 16.676 (+22) a Sassari Salgono a 54.815 i casi di positività dall’inizio dell’emergenza. (La Provincia del Sulcis Iglesiente)

Covid, arrivi nell'Isola: con il test e per ragioni precise, il turismo non è contemplato

Lo spazio, allestito nello stand dell'ex edicola, di fronte ai binari, sarà operativo con un medico e due infermieri per turno, dalle 8 alle 14. Dal 15 maggio anche a Cagliari prende avvio l'iniziativa della Croce Rossa Italiana che, grazie al Gruppo Fs nell'ambito di un progetto europeo, ha allestito una postazione per sottoporsi gratuitamente al tampone antigenico rapido alla stazione ferroviaria. (La Nuova Sardegna)

Controllati nella pubblica strada mentre creavano un assembramento, non hanno nemmeno indossato i dispositivi di protezione delle vie aeree. Il 1 maggio, a Villanovafranca, i Carabinieri della Stazione durante un servizio di prevenzione e di monitoraggio del rispetto delle normative vigenti per contrastare la diffusione dell’emergenza pandemica hanno segnalato alla Prefettura di Cagliari 6 persone, tutte residenti a Villanovafranca. (Casteddu Online)

Si tratta dei provvedimenti che dispongono l'obbligo, per chi arriva nell'isola, di registrazione al sito della Regione o all'apposita app, di sottoporsi a tampone o di esibire un certificato di negatività rilasciato nelle 48 ore precedenti all'arrivo. (La Nuova Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr