Leggi Decreto Sostegni, la base per ripartire?

Leggi Decreto Sostegni, la base per ripartire?
Manageritalia ECONOMIA

Quelli che toccano lavoro dipendente, lavoro autonomo e imprenditoriale, fisco, sanità e scuola

ll Consiglio dei ministri ha approvato venerdì 19 marzo il testo del dl Sostegni.

Ecco sotto nelle infografiche le misure che sono di maggiore interesse per i manager associati a Manageritalia e comunque per lavoratori e famiglie in generale.

Con questa manovra lo Stato ha speso, dall’insorgere della pandemia, 150 miliardi complessivi, tra luci e ombre. (Manageritalia)

La notizia riportata su altri giornali

Il contributo potrà giungere in due modi diversi e alternativi: direttamente sul conto corrente indicato nella richiesta o, a scelta irrevocabile del contribuente, “potrà essere utilizzato come credito d’imposta in compensazione”. (L'Agenzia di Viaggi)

E’ quanto prevede una bozza ancora provvisoria del decreto sostegni bis Roma, 3 mag. (LaPresse)

L’Agenzia delle Entrate ha diffuso nei giorni scorsi il modello e le istruzioni necessarie per richiedere il nuovo contributo a fondo perduto previsto dal DL Sostegni. È comunque garantito un contributo minimo non inferiore a 1.000 euro per le persone fisiche e a 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche. (Horeca News)

Contributo a fondo perduto, come e da quando presentare la domanda

E’ quanto prevede la bozza ancora provvisoria del decreto Sostegni bis. Per tutti gli altri invece il contributo del 60 per cento dell’ammontare mensile del canone di locazione di immobili a uso non abitativo e del 30 per cento dell’ammontare mensile dei canoni per affitto d’azienda è previsto sulla perdita di fatturato (LaPresse)

Inoltre, il contributo spetta anche agli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, in relazione allo svolgimento di attività commerciali. La domanda del Decreto Sostegno, come compilare i moduli. (Metropolitan Magazine )

È comunque garantito un contributo minimo non inferiore a 1.000 euro per le persone fisiche e a 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche. Per ogni domanda, il sistema dell’Agenzia effettuerà delle verifiche e rilascerà delle ricevute al soggetto che ha trasmesso l’istanza. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr