Cina-Iran Le tre ragioni per cui Pechino vuole il Jcpoa spiegate da Scita

Cina-Iran Le tre ragioni per cui Pechino vuole il Jcpoa spiegate da Scita
Zazoom Blog ESTERI

Le tensioni in Medio Oriente con l'e su Taiwan insieme alla prossima tornata elettorale in .Le tensioni USA -

Il bivio dei rapporti transatlantici fra l'amministrazione Biden e Bruxelles richiede una scelta . .al mandato di Biden potrebbero portare a tensioni interne agitando i mercat Le tensioni USA -.

La Cina è tra quei paesi ed è voce del dossier Iran, che in questi giorni si sta muovendo.

Le tre ragioni per cui Pechino vuole il Jcpoa spiegate da Scita (Di martedì 23 febbraio 2021) Il delegato per gestire il dossier Iran degli Stati Uniti, Robert Malley, mercoledì 10 febbraio ha telefonato discretamente a Pechino, per confrontarsi con il ministero degli Esteri cinese sulla gestione del nucleare Iraniano. (Zazoom Blog)

Su altri media

Il dialogo con l’Iran. Prendiamo il rapporto, da sempre tesissimo, tra Stati Uniti e Iran. Nuova presidenza, vecchia politica estera. (Inside Over)

Lo prevede l'accordo strappato a Teheran da Rafael Grossi, direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA), che ha evitato la totale sospensione delle ispezioni dal 23 febbraio decisa dal Paese. (Euronews Italiano)

RaiNews : Coronavirus, gli Usa si avvicinano ai 500mila morti - TeresaBellanova : Oggi gli USA rientrano ufficialmente negli #AccordiDiParigi «Stanno avendo luogo importanti contatti diplomatici con tutti gli attori, inclusi gli Usa, per vedere se è possibile per Washington tornare nell’accordo, che è stato abbandonato dall’Amministrazione Trump. (Zazoom Blog)

L'Iran e l'Aiea hanno raggiunto un accordo, ma Khamenei fa il duro

ran, spiragli di dialogo. I movimenti sul fronte diplomatico degli ultimi giorni hanno suscitato timide aspettative per il possibile ritorno di Washington e Teheran al rispetto integrale dell’accordo sul nucleare iraniano del 2015 (JCPOA). (Altre Notizie)

- Il viceministro degli Esteri Abbas Araghchi punta a far rimuovere le limitazioni per il settore petrolifero per dare respiro all’economia - L’alto funzionario del Ministero degli Esteri iraniano Abbas Araghchi, viceministro degli Affari Esteri per gli affari politici, ha dichiarato all’interno di un’intervista all’agenzia di stampa statale IRNA che gli Stati Uniti debbano rimuovere le proprie sanzioni sul settore petrolifero di Teheran prima che possano iniziare i colloqui per riportare in vita l’accordo sul nucleare. (Energia Oltre)

La Farnesina ha invitato alla cautela sulla diffusione di ricostruzioni, mentre entro mercoledì il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dovrà riferire in Parlamento. L'arrivo delle salme in Italia è atteso per questa sera, dove ad accogliere i feretri ci sarà Di Maio (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr