RaVdA paga solo chi non ha debiti con Agenzia della Riscossione - bobine.tv

Bobine.tv ECONOMIA

I controlli sono previsti dall’articolo 48 bis del DPR 602/1973 ed erano stati sospesi dallo Stato a seguito dell’emergenza da…

Scritto da bobine.tv. Dal 1 settembre 2021 sono ripresi i controlli da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni per la verifica, prima del pagamento a qualunque titolo di importi di spesa superiori a 5mila euro, dell’assenza di debiti nei confronti dell’Agenzia della Riscossione. (Bobine.tv)

Su altre testate

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella! Durante il Consiglio dei ministri si è discusso anche di rifinanziare il reddito di cittadinanza. (Livesicilia.it)

Circolano indiscrezioni su una forte volontà da parte del governo di approvare un decreto di natura fiscale che offrirebbe tregua ai cittadini. A quanto pare ci sarebbe un dilazionamento dei pagamenti relativi agli atti inviati dall’agenzia delle entrate e che dovrebbe ammontare a ben 150 giorni. (iLoveTrading)

Cartelle esattoriali notifica e pagamento. Per le cartelle esattoriali notifica e pagamento arrivano grosse novità. (InvestireOggi.it)

Decreto fiscale, via libera del Consiglio dei ministri: ecco tutte le misure Un provvedimento allargato a una serie di misure, dalla proroga delle cartelle fiscali al rifinanziamento dell’ecobonus auto, passando per la cassa Covid e il fondo per l’indennità ai lavoratori in quarantena. (Fanpage.it)

Quest'ultima dovrebbe mantenere la definizione agevolate per le cartelle che scadono dopo quelle coinvolte nella rottamazione ter, cioè oltre il 30 novembre 2020 e quindi nel 2021. Cartelle esattoriali, stop ai pignoramenti al pagamento della prima rata. (ilmessaggero.it)

Verrà inoltre aumentato l’organico con l’assunzione di oltre 1.000 persone, ed è previsto un investimento tecnologico di oltre 3,7 milioni di euro nel biennio 2022/2023 Reddito di cittadinanza. Alla fine la misura di sostegno al reddito cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle resta: Palazzo Chigi ha reso noto che nel decreto legge è previsto anche il rifinanziamento del reddito di cittadinanza, con 200 milioni nel 2021. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr