Ema valuta vaccini Pfizer-BioNTech per i 12-15enni

Ema valuta vaccini Pfizer-BioNTech per i 12-15enni
Rai News SALUTE

Vaccini Ema valuta vaccini Pfizer-BioNTech per i 12-15enni La presentazione della richiesta si basa su uno studio avanzato condotto su oltre 2mila adolescenti, che ha mostrato che il vaccino è sicuro ed efficace. Condividi. L'Ema ha iniziato a valutare l'uso del vaccino di Pfizer-BioNTech per la fascia d'età tra i 12 ed i 15 anni.Lo conferma l'Ema in una nota dopo che nei giorni scorsi Pfizer/BioNTech aveva chiesto all'agenzia europea per il farmaco l'autorizzazione per estendere l'utilizzo del suo vaccino contro il Covid-19 anche ai ragazzi fa i 12 e i 15 anni, come già accaduto per gli Stati Uniti nelle scorse settimane. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altre testate

Lo riporta ‘The New York Times’ Milano, 3 mag. (LaPresse)

Il test è stato positivo anche per l’infezione nel paziente 2, che aveva completato la vaccinazione 36 giorni prima”. La seconda paziente, una donna di 65 anni, sana e senza fattori di rischio per Covid-19 grave, aveva invece ricevuto la prima dose del vaccino di Pfizer-BioNtech il 19 gennaio e la seconda il 9 febbraio. (Scienze Fanpage)

Questa mattina sono state consegnate al Centro farmaceutico dell’Iss altre 1.170 dosi di vaccini anti-Covid Comirnaty (Pfizer/BioNTech). Lo dice l'Istituto per la sicurezza sociale, spiegando in una nuova nota sulla campagna vaccinale anti-Covid che nella Repubblica di San Marino sono state somministrate finora 17.956 prime dosi e 7.430 seconde dosi con Sputnik V, e 3.007 prime dosi e 1.548 seconde dosi con vaccino Comirnaty (Pfizer/BioNTech). (Libertas San Marino)

Vaccini Covid. Ema avvia la valutazione dell'uso di Pfizer in soggetti di età compresa tra 12 e 15 anni

Ema avvia la valutazione per uso Pfizer in soggetti di età tra 12 e 15 anni. Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’EMA condurrà una valutazione accelerata dei dati presentati dall’azienda che commercializza Comirnaty, compresi i risultati provenienti da uno studio clinico di grandi dimensioni in corso su adolescenti a partire dai 12 anni di età, per decidere se raccomandare l’estensione di indicazione. (Quotidiano Sanità)

Nonostante questo, gli affari di Astrazeneca sembrano andare discretamente: già nel primo trimestre, i vaccini anti-Covid hanno garantito ricavi per 224 milioni di euro solo in Europa. In totale, quest'anno ha fornito più di 300 milioni di dosi di vaccino a più di 165 Paesi. (EuropaToday)

L’EMA renderà noto l’esito della valutazione, che è previsto per giugno, a meno che non siano necessarie informazioni supplementari (Quotidiano Sanità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr