Ucraina, fallisce il dialogo Usa-Russia: “Prepariamoci alla possibile escalation”

Ucraina, fallisce il dialogo Usa-Russia: “Prepariamoci alla possibile escalation”
Altri dettagli:
La Repubblica ESTERI

Si alza il tono della retorica tra Washington e Mosca, dopo gli incontri di Ginevra, Bruxelles e Vienna, evocando i fantasmi di un conflitto nel cuore dell'Europa.

Al termine del vertice di ieri all'Osce, il vice ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha detto che non c'è motivo di continuare il dialogo, perché gli americani hanno rifiutato le richieste fondamentali del suo governo, cioè negare all'Ucraina l'ingresso nella Nato, bloccare l'espansione verso Est dell'Alleanza, e tornare all'architettura della sicurezza in vigore prima del 1997

colloqui tra Usa e Russia sono finiti "in un vicolo cieco", e "i tamburi di guerra suonano forte". (La Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. 2022. Sputnik Italia [email protected] +74956456601 MIA „Rosiya Segodnya“ 252 60. Notiziario. it_IT. Sputnik Italia feedback. (Sputnik Italia)

"Rischio conflitto armato in Europa”. Allarme di Stoltenberg: “Occorre prevenire uno scontro diretto" (La Repubblica)

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha definito le discussioni “franche e dirette”. Mosca ha mostrato una posizione ferma e ha presentato argomenti relativi al principio di indivisibilità della sicurezza, ha detto il ministro. (Farodiroma)

Ecco come gli Stati Uniti concepiscono il "dialogo” - Come Don Chisciotte

Nel giro di una settimana si sono tenuti tre vertici con al centro la questione calda dei rapporti tra l'Occidente e la Russia. Poi le riunioni interne a Bruxelles tra i membri dell'Organizzazione del trattato dell'Atlantico (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

C’è ancora una possibilità che la flessibilità degli Stati Uniti in altre due aree possa scongiurare l’azione militare russa. Il secondo è il genuino sostegno degli Stati Uniti e dell’Occidente all’accordo di Minsk II sull’autonomia per una regione smilitarizzata del Donbas all’interno dell’Ucraina, e una reale pressione sul governo ucraino affinché lo ammetta. (L'Indro)

Facendo ricorso al tono didattico, ha dovuto sottolineare: “Chiediamo agli Stati Uniti di dimostrare un massimo di responsabilità in questo momento. I luoghi comuni del segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, sono stati prevedibilmente in linea con la sua spettacolare mediocrità. (Come Don Chisciotte)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr