Lagarde: "Tassi bassi più a lungo. Bene la ripresa, ma attenzione al Covid"

EOS Sistemi avanzati scrl ECONOMIA

Per questo la Bce terrà i tassi al minimo possibile a lungo, finché l’aumento dei prezzi nel medio periodo non sarà stabilmente al target del 2%, senza irrigidire prematuramente la sua politica espansiva.

– La ripresa europea è in carreggiata, salvo le incognite legate alla pandemia, ma l’inflazione, sul medio periodo, stenta a vedersi.

Il programma, ha illustrato Francoforte nel comunicato che ha seguito la riunione del Consiglio, potrebbe anche essere ampliato

L’andamento dell’economia. (EOS Sistemi avanzati scrl)

Se ne è parlato anche su altre testate

L’istituto centrale ha infatti concordato un obiettivo di inflazione simmetrica del 2% nel medio termine. “La nostra politica monetaria non ha l’obiettivo di tenere bassi i tassi di interesse per il periodo di tempo più lungo possibile, ma per centrare il target di inflazione del 2%”. (Finanzaonline.com)

Almeno, stando proprio al risentito appunto di Christine Lagarde. Ma i cosiddetti falchi hanno completamente eliminato dal tavolo della discussione proprio l’annuncio relativo al processo di morphing del programma anti-pandemico. (Money.it)

05/2007 del 18/09/2007Iscrizione al ROC n. 22904. La riproduzione di articoli, foto e video contrassegnati da è vietata con qualsiasi mezzo analogico o digitale, se non autorizzata senza il consenso scritto dell’editore. (TuttOggi)

Ma alcuni consiglieri dei Paesi maggiormente indebitati, come il banchiere italiano Fabio Panetta, hanno richiesto di preservare parte della flessibilità del Pepp una volta terminata la crisi attuale. La presidente della Bce Christine Lagarde ha detto che la variante Delta del coronavirus rappresenta un elemento di crescente incertezza. (Investing.com)

La ripresa dell'economia dell'Eurozona è sulla buona strada, ma la pandemia continua a gettare ombre, e la variante Delta costituisce una fonte di incertezza crescente. Per questo il consiglio dei governatori della BCE non intende muoversi verso un rialzo del tassi prima di avere visto l'inflazione stabilmente attestata al 2% del PIL. (RSI.ch Informazione)

Ma l’alto numero dei contagi da covid19 e il rischio di aumento nella diffusione delle nuove varianti resta una concreta minaccia. Dopo aver illustrato brevemente i numeri della ripresa, Christine Lagarde ha affermato che la BCE resterà in “paziente” attesa di dati economici che confermino maggiore stabilità in questa fase di rilancio economico post-pandemico. (The Italian Times)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr