Koke: "Il più forte tra Ibra e Giroud? Vi dico la mia"

Koke: Il più forte tra Ibra e Giroud? Vi dico la mia
SpazioMilan SALUTE

Sul più forte tra Ibra e Giroud:. Koke, Ibra, Giroud. “Non so chi è più forte dei due.

Sulle difficoltà della partita:. “Abbiamo la fiducia che se lavoreremo tutti uniti potremo vincere la partita, questa è la chiave per uscire dal girone della morte.

Koke, nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Atlético-Milan, ha presentato così il match contro i rossoneri.

Siamo un gruppo, dobbiamo giocare come tali e aiutarci gli uni con gli altri

Sul suo momento e su quello della sua squadra:. (SpazioMilan)

Se ne è parlato anche su altre testate

Andiamo là per questo e non per fare quello che abbiamo fatto finora, cioè giocare belle partite e poi portare a casa poco. Sandro Tonali, intervistato da Milan TV, ha parlato così dell'importante sfida di domani contro l'Atletico Madrid: “È una partita bella, è una partita di forza. (Milan News)

Stasera il Diavolo deve battere l'Atletico Madrid se vuole tenere viva la speranza di qualificarsi agli ottavi di Champions League. Una vittoria permetterebbe alla formazione milanista anche di vendicare la sconfitta nella sfida di andata a San Siro contro gli spagnoli, arrivata dopo alcuni gravi torti arbitrali (Milan News)

La funzione del muscolo otturatore è quella di regolare e stabilizzare i movimenti dell’anca. Pioli ha parlato di un problema che riguarda precisamente il muscolo otturatore dell’anca. (MilanLive.it)

Atletico Madrid, Simeone: 'A Milano sofferto il pressing. Polemiche arbitrali? Niente di nuovo, non influiranno'

De Paul sta bene, Lemar viene da un infortunio ma ha giocato bene l'altro giorno. , tecnico dell', presenta in conferenza stampa la sfida di Champions League con il: le sue dichiarazioni.- "Cercheremo di giocare a seconda di quello che chiederà la partita, dipende da chi schieri ma anche dall'andamento della gara". (Calciomercato.com)

Per individualità e gioco, l'Atlético è un gradino sopra il Milan a mio parere. Bisogna però tenere presente che le squadre italiane sono sempre difficili da affrontare e sicuramente creeranno molti problemi. (Calciomercato.com)

, tecnico dell', presenta in conferenza stampa la sfida di Champions League con il: le sue dichiarazioni.- "Cercheremo di giocare a seconda di quello che chiederà la partita, dipende da chi schieri ma anche dall'andamento della gara". (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr