De Rienzo e l'ipotesi overdose. "La polvere in casa era eroina"

De Rienzo e l'ipotesi overdose. La polvere in casa era eroina
Altri dettagli:
ilGiornale.it INTERNO

Sarebbero cominciati, d'altro canto, gli esami dei tabulati telefonici e delle chiamate fatte e ricevute fin da mercoledì mattina, quando De Rienzo era ancora vivo, memorizzate sul suo smartphone.

La polvere chiara, non bianca, trovata in casa di Libero De Rienzo, secondo il rapporto consegnato dal Ris dei carabinieri in Procura, sarebbe una dose da pochi euro.

De Rienzo aveva fatto uso di un'altra dosa di eroina, simile a quella trovata in casa?

Gli investigatori, infine, sono alla ricerca di testimoni che possono aver visto De Rienzo con il pusher

Di certo c'è che De Rienzo fumava sigarette. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altri media

L'attore napoletano è stato trovato morto a 44 anni anni all'interno della sua abitazione in via Madonna del Riposo in zona Aurelio il 15 luglio. Sarà svolta oggi l'autopsia sulla salma di Libero De Rienzo, l'attore napoletano trovato morto a 44 anni anni all'interno della sua abitazione in via Madonna del Riposo in zona Aurelio a Roma il 15 luglio. (Sky Tg24 )

Il tutto avverrà alla presenza di un consulente nominato dalla famiglia che prenderà parte all'attività peritale. La presenza dei due minori richiede e richiederà sempre un tratto umano di maggior livello (Tiscali.it)

L'esame non ha sciolto i dubbi sulle cause del decesso dell'attore 44enne, trovato senza vita da un amico nella sua casa romana, nella zona Madonna del Riposo, la sera di giovedì. La famiglia di De Rienzo continua a chiedere rispetto e silenzio sull'attività di indagine e nei giorni scorsi aveva affermato che l'attore non faceva uso di droga fa tempo. (L'Unione Sarda.it)

LA NOTA - Morte di Libero De Rienzo, parla il legale della famiglia: "Basta con notizie fuorvianti, le indagini sono segrete"

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Libero De Rienzo (@liberoderienzo). Libero De Rienzo non rispondeva alle chiamate della moglie ma ha lasciato un’ultima traccia sul suo profilo Instagram il giorno prima della morte. (Leggilo.org)

Il fotografo biellese Damiano Andreotti ha ricordato così sulla sua pagina Facebook la scomparsa dell’attore Libero De Rienzo. Quando ha iniziato il suo percorso dedicato ai ritratti, Damiano Andreotti aveva dieci nomi nella lista dei desideri di persone che gli sarebbe piaciuto fotografare. (La Stampa)

Tale incontrollata divulgazione, ingiustificata a livello umano, è basata su notizie che per legge, rappresentando anche il contenuto di atti di indagine, dovrebbero essere coperte dal segreto istruttorio. (Napoli Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr