Sesso con la studentessa 16enne, arrestata una prof di 63 anni. «La portò nella sua villa al mare»

Sesso con la studentessa 16enne, arrestata una prof di 63 anni. «La portò nella sua villa al mare»
Leggo.it Leggo.it (Interno)

Ultimo aggiornamento: Sunday 2 August 2020, 11:14. . Unaè statadai carabinieri con l’accusa di atti sessuali con minore: le manette sono scattate a Roma dopo la denuncia di una sua alunna, unache avrebbe ricevuto le attenzioni della docente un anno fa, quando ne aveva 16.

Se ne è parlato anche su altri media

L'estate scorsa l'adolescente ha confidato ai genitori la fine di una relazione durata circa 4 mesi. Dopo mesi di indagine la professoressa ieri è stata posta agli arresti domiciliari con l'accusa di atti sessuali con minore (Today.it)

I militari hanno sequestrato anche il cellulare dell’insegnante, ilè che possano esserci state altre ragazzine, prima, oggetto delle attenzioni particolari della prof. Alla fine dell’estate, leie racconta tutto:ricevute e di quella specie di relazione che sarebbe andata avanti per mesi. (il Resto del Carlino)

Sono i genitori a presentare denuncia ai carabinieri che, dopo mesi di indagini, depositano un'informativa alla Procura di Roma, grazie alla quale il pm Stefano Pizza ha richiesto la custodia cautelare agli arresti domiciliari per l'insegnante. (Fanpage.it)

La 63enne si trova ora agli arresti domiciliari. I genitori a quel punto denunciano tutti ai carabinieri: la ragazza cambia scuola, e pochi mesi dopo arriva l’arresto. (Corriere dell'Umbria)

Tutto è incominciato con complimenti e lusinghe nei confronti di questa sua studentessa 16enne: manifestazioni di stima e di affetto, a cui la giovane non aveva dato inizialmente troppo peso. (Il Fatto Quotidiano)

Una professoressa d'italiano, di ruolo presso un istituto tecnico alle porte di Roma, è stata arrestata dai carabinieri per aver intrattenuto una relazione sessuale con un'alunna minorenne. Racconta di aver avuto una relazione sessuale con la professoressa, di essere finita in una trappola senza neanche renderse conto. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr