Dai governi Prodi e Berlusconi alle piazze, la giravolta del giudice Giorgianni: 'Norimberga per politici'

Dai governi Prodi e Berlusconi alle piazze, la giravolta del giudice Giorgianni: 'Norimberga per politici'
Video - La Stampa INTERNO

Giorgianni è stato sottosegretario agli Interni del Governo Prodi fino al 13 marzo 1998, mentre nel 2010 era stato nominato da Angelo Alfano, allora Ministro della giustizia del governo Berlusconi, tra i presidenti dell'Organismo Indipendente di Valutazione che valuta i dirigenti del Ministero della giustizia

C'era anche lui sul palco parlando di "preavviso di sfratto a coloro che occupano abusivamente i palazzi del potere" dato loro "dal popolo italiano" e di volere "per loro un processo, una nuova Norimberga" per "i morti, le privazioni e la sofferenza che hanno causato". (Video - La Stampa)

La notizia riportata su altri media

Ed ancora: “Da magistrato sono venuto ad onorare il popolo sovrano, e tra io tra voi e il popolo scelgo il popolo sovrano e lascio la toga”. (Fatti e avvenimenti)

Ad annunciarlo, in una intervista all’Adnkronos, è il giudice Angelo Giorgianni, uno degli autori del libro “Strage di Stato. (Stampalibera.it)

“Io – spiega parlando con i cronisti – sono per la libertà di decidere se vaccinarsi o meno, quindi contro il Green pass. “Da magistrato – ha continuato sabato dal palco – sono venuto ad onorare il popolo sovrano, e tra io tra voi e il popolo scelgo il popolo sovrano e lascio la toga”. (Livesicilia.it)

Il caso Giorgianni no vax, a Messina le toghe contro

Giorgianni, la manifestazione e le “persone oneste” con a fianco “i delinquenti da condannare“. Giorgianni tiene subito, però, a precisare che condanna “gli atti di violenza” contro la Cgil. Angelo Giorgianni ha dichiarato che “lascia la toga di magistrato e giudice della Corte d’Appello di Messina“. (https://vocedipopolo.it)

Sul palco, Angelo Giorgianni ha anche parlato di un “preavviso di sfratto a coloro che occupano abusivamente i palazzi del potere” dato loro “dal popolo italiano“. Poi il giudice ha detto di volere un nuovo processo Norimberga per tutti i morti e la sofferenza che tali persone avrebbero causato. (NewSicilia)

L’Anm sezione di Messina condanna fermamente le parole e la condotta non improntata a misura, equilibrio sobrietà, del giudice messinese Angelo Giorgianni, intervenuto sul palco della manifestazione organizzata sabato a Roma contro il Green Pass istituito dal Governo per fronteggiare, anche sui luoghi di lavoro, la grave situazione epidemiologica del Paese. (Tempo Stretto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr