Scissione nel M5s, Di Maio: “Non dobbiamo spaccarci, voto su Rousseau si rispetta”

Scissione nel M5s, Di Maio: “Non dobbiamo spaccarci, voto su Rousseau si rispetta”
Fanpage.it INTERNO

Nel Movimento 5 Stelle c'è un "dibattito molto forte e faide che non fanno bene al Paese", ha aggiunto.

"Io ho votato sì a Draghi per fare una promessa alla nazione, difendere le nostre leggi e portare altri risultati

Ed anche gli altri ministri dei 5S sarebbero stati avvisati del loro incarico poco prima.

"Nessuno ha votato sì a Draghi per ottenere qualcosa in cambio" ha detto, spiegando che lui stesso ha saputo della sua riconferma alla Farnesina "un quarto d'ora prima" dell'annuncio di Draghi. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

“Siamo andati al Governo nel momento più difficile dell’Italia dal dopoguerra. E seconda cosa: ho detto sì perché condivido le posizioni di Beppe Grillo” (LA NOTIZIA)

Al gruppo iniziale di senatori che hanno contattato l'avvocato genovese dovrebbero aggiungersi a breve altri parlamentari anche della Camera. In quel che resta della base M5S, Conte è popolarissimo infatti. (Il Messaggero)

Qualche giorno prima della cerimonia della campanella avevamo discusso con il presidente Conte dell'eventualità di un post in occasione di quella ricorrenza. Ci sono state fasi della gestione Conte che sono corrisposte a un maggior numero di interazioni e commenti sui suoi canali social? (Tech Fanpage)

“Dobbiamo rifondare il M5S. Conte può fare il capo politico”

Ancora una volta determinante è stata la sinergia tra genitori particolarmente attenti all'uso della rete e degli smartphone da parte dei giovanissimi. È necessaria una costante, pronta, sinergia tra i genitori e le istituzioni, la scuola, le forze di polizia (Yahoo Notizie)

“Quello di Conte è un arrivederci. Spero che il Movimento lo possa accogliere a braccia aperte il prima possibile . È una risorsa, incarna i nostri valori”. Sono le parole di Luigi Di Maio , che al termine di un videomessaggio ha ringraziato Giuseppe Conte per il lavoro svolto nell’ultimo anno e mezzo (Il Fatto Quotidiano)

Ma dentro possiamo difendere le nostre battaglie”. Nel Movimento per cui le giornate sono lunghissime, cinque senatori appena cacciati annunciano una causa contro le espulsioni, altri neo esuli preparano un nuovo gruppo alla Camera, gli altri si chiedono cosa fare. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr