Covid, in Giappone variante Delta "scomparsa per autoestinzione". L'ipotesi degli scienziati

Covid, in Giappone variante Delta scomparsa per autoestinzione. L'ipotesi degli scienziati
Approfondimenti:
Gazzetta del Sud ESTERI

Secondo una teoria potenzialmente rivoluzionaria proposta da Ituro Inoue, professore presso l'Istituto Nazionale di Genetica, la variante Delta in Giappone ha accumulato troppe mutazioni nella proteina non strutturale che corregge gli “errori” del virus chiamata nsp14.

"La variante Delta si è dissolta per autoestinzione". Secondo i ricercatori, la risposta sorprendente potrebbe essere che la variante Delta si sia dissolta in una sorta di "autoestinzione". (Gazzetta del Sud)

Su altre testate

Lo studio ha condotto gli esperti a rilevare che la diversità genetica della variante Delta era molto più ridotta di quella della variante Alfa. Per esempio l’Africa, dove è ancora grande il dramma dei ritardi nella vaccinazione, continua ad essere un grande incubatore per il virus” (L'HuffPost)

In Giappone la quinta e più grande ondata di pandemia di covid, guidata dalla variante Delta del coronavirus, si è improvvisamente interrotta a seguito di un aumento apparentemente inarrestabile di nuove infezioni. (Adnkronos)

Tre mesi dopo che la variante delta ha provocato un numero record di casi giornalieri a livello nazionale, le nuove infezioni da coronavirus in Giappone sono crollate. “La variante delta in Giappone era altamente trasmissibile e teneva fuori altre varianti (Oltre.tv)

Variante Delta scomparsa in Giappone. L'ipotesi dell'«autodistruzione» dietro il rapido calo dei contagi

Il professor Inoue afferma che il virus ha lottato per riparare gli errori e continuare a replicarsi, ma alla fine ha causato la propria “autodistruzione” Il Giappone ha subito la sua più grande ondata di Covid alla fine dell’estate, con un picco di circa 23.000 casi al giorno ad agosto. (Mantovauno.it)

Così, mentre in Europa riesplode il contagio e alcuni Paesi stanno reintroducendo restrizioni, in Giappone sembra che la variante Delta di SARS-CoV-2 si stia “auto-estinguendo”. “La variante Delta in Giappone era altamente trasmissibile e aveva soppiantato le altre varianti. (Meteo Web)

La variante Delta è la mutazione più diffusa di coronavirus a livello globale ed è ritenuta più trasmissibile rispetto al ceppo originale del virus cinese comparso a "Wuhan" dalla fine del 2019. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr