Cingolani fulmina gli italiani. "Bollette più care del 40%"

Cingolani fulmina gli italiani. Bollette più care del 40%
il Giornale ECONOMIA

Dopo il +20% della scorsa primavera, dunque, gli italiani devono prepararsi a nuovi sacrifici (salvo interventi tampone dell'ultima ora).

Cingolani, nel corso di un convegno a Genova, ha spiegato l'origine del problema, ovvero il boom dei prezzi delle materie prime, in particolare il gas naturale.

È di nuovo caro-bollette e a dare l'annuncio della stangata in arrivo il primo di ottobre è stato ufficialmente ieri il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani (il Giornale)

Su altre fonti

È tutto talmente assurdo che ci viene il dubbio che l’obiettivo di questa transizione ecologica non sia mai stato “ambientale” ma “politico” Esaurita, per l’ovvia incongruenza temporale, la soluzione “nucleare”, si passa agli 8 giga di capacità rinnovabile da fare ogni anno. (Il Sussidiario.net)

Nel terzo trimestre del 2021, che è iniziato il primo luglio, il costo dell’elettricità era aumentato del 9,9%, e quello del gas del 15,3%. Davide Tabarelli di Nomisma Energia in un’intervista a La Stampa propone: «Il nucleare può risolvere il problema, questo è sicuro (Open)

"Queste cose vanno considerate importanti come la transizione ecologica - ha detto ancora Cingolani - Finché avrò l'onore e onere di occupare questa posizione farò di tutto affinché le due cose non vengano mai scisse. (Toscana Media News)

Bollette, Cingolani: da ottobre luce più cara del 40%

Ci credo eccome alla transizione ecologica, ma non può essere fatta a spese delle categorie vulnerabili".Poi, ha aggiunto Cingolani, "succede perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta. (Rai News)

Avanti di questo passo, i ricavi per lo Stato potrebbero raggiungere quest’anno i 2,5 miliardi. E il ministro, senza attendere il dato ufficiale, durante un convegno della Cgil ha messo le mani avanti: “Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%. (Il Fatto Quotidiano)

A ottobre ci attende un altro salasso per la luce. E il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani prevede che l’aumento sarà del 40 per cento, ben più alto – quindi – di quello di luglio, quando è stato del 20 per cento ma è stato smorzato dagli 1,2 miliardi messi dallo Stato. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr