Gara 2, l'Olimpia spegne la luce nel quarto quarto, vince di nuovo Bologna.

gazzettadimilano.it SPORT

IL PRIMO QUARTO – L’Olimpia non segna, sei punti in sette minuti, e fatalmente va sotto 12-6 su un gioco da tre punti completato da Belinelli appena entrato.

IL TERZO QUARTO – La Virtus parte meglio, l’Olimpia produce poco in attacco.

IL QUARTO QUARTO – Alibegovic dall’angolo ripristina il vantaggio di Bologna, Teodosic dall’angolo allunga a più quattro

Ma l’Olimpia chiude il quarto con un 5-0 aperto da Rodriguez e chiuso da una tonante schiacciata di Shields, 21-16. (gazzettadimilano.it)

Su altre fonti

Autentica impresa degli emiliani di coach Djordjevic , semplicemente perfetti nella serie che li ha opposti alla favorita Olimpia Milano : una serie chiusa sul 4-0 e quindi al primo match point . Ce l'abbiamo messa tutta - ha concluso Djordjevic - ce lo siamo cercato questo scudetto" (Sky Sport)

Le Vù nere hanno vinto anche gara 4 contro la Exchange Milano nella finale scudetto: la partita è finita 73-62, la serie 4-0 per gli emiliani. Stessa storia nel secondo quarto, con Belinelli trascinatore, ma con una Armani ancora più motivata dei padroni di casa. (Il Fatto Quotidiano)

Resta invariata, invece, la diretta su Eurosport e sul player Ciò significa che gara-3 di finale scudetto tra Virtus Bologna e Olimpia Milano andrà in onda solo sul canale 58. (Basketinside)

Sempre a Milano. Ieri sera miglior giocatore in campo il solito Milos Teodosic, ma è stata sicuramente una vittoria di squadra con un’Olimpia Milano sempre in gara ma un po’ in affanno nell’ultimo quarto (Gazzetta di Bologna)

Olimpia da 2/8 di campo, Virtus che con il 2+1 di Belinelli raddoppia l’avversario con 6-12 a 3.10. Tripla con fallo di Belinelli che sale a 7, poi tripla di Chacho e schiacciata di Shields che fa saltare in aria il Forum. (HamelinProg)

Con una inattesa e incredibile serie finale, nella quale ha vinto per 4-0 contro la favorita Milano, la Virtus Bologna ha centrato lo scudetto del basket per la 16a volta nella sua storia. La maggiore freschezza atletica della Segafredo, e un’inerzia ormai saldamente nelle mani dei virtussini, è però nuovamente emersa sino alla sirena conclusiva. (LegnanoNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr