Dietro Oto Melara e Wass il rischio di finanziare stranieri con fondi italiani

Il Messaggero ECONOMIA

Mercoledì 1 Dicembre 2021, 13:09 - Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 16:02. Per ora l’italianità di Oto Melara e di Wass è salva.

E il governo e il gruppo Leonardo, che li possiede, farebbero bene a studiare in tempi rapidi una soluzione che possa valorizzarli.

In verità, il governo si è già espresso: il futuro assetto delle due aziende dovrà tenere conto dell’interesse nazionale anche nel quadro di possibili intese a livello europeo. (Il Messaggero)

Su altre testate

Da qui si deve partire, mettendo in campo le nostre migliori energie per fare gli interessi nazionali e non altri, estranei a quelli domestici. (Città della Spezia)

Valuteremo le opzioni su tavolo e sceglieremo la migliore delle opzioni'. Noi valuteremo le opzioni sul tavolo sulla base della componente strategica. (L'Inchiesta Quotidiano OnLine)

Abbiamo bisogno di sapere il futuro della BU Automation su cui abbiamo già dichiarato le nostre perplessità in merito alla dichiarata volontà di una eventuale cessione. Per il sindacato non saranno accettate ulteriori cessioni di altri settori o razionalizzazioni degli attuali siti presenti all’interno delle divisioni di Leonardo. (Gazzetta della Spezia e Provincia)

Adesso si gioca il futuro del comparto delle industrie della Difesa. Da qui si deve partire, mettendo in campo le nostre migliori energie per fare gli interessi nazionali e non altri, estranei a quelli domestici. (Emilia Romagna News 24)

"Oto Melara è un pezzo della nostra realtà, stiamo lavorando sul nostro portafoglio: faremo le cose ben fatte come ci viene chiesto dai nostri stakeholder, il Governo prima di tutti, ma anche le nostre persone". (Telenord)

In questa strategia Wass non è visto come l’hub dell’azienda e OTO Melara è considerata troppo piccola per competere a livello europeo. La rimozione delle due unità fa parte della più ampia strategia di Leonardo, che punta a concentrarsi sull’elettronica per i business di elicotteri, aerei e difesa. (Generazione Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr