Coronavirus, scovata con i tamponi la variante indiana: 5 casi scoperti in Umbria

Coronavirus, scovata con i tamponi la variante indiana: 5 casi scoperti in Umbria
PerugiaToday SALUTE

Anche in questi 4 casi sono stati riscontrati sintomi lievi e al momento continua il monitoraggio

A seguito dell’attività di sequenziamento che il Laboratorio regionale di microbiologia di Perugia effettua di routine presso il Centro zooprofilattico di Teramo, sono stati individuati 5 campioni di variante B.1.167.2 (variante indiana).

Dei 5 campioni, 1 di questi proveniva da un signore di 93 anni che già vaccinato si è positivizzato il 20 di maggio con lievissimi sintomi. (PerugiaToday)

Su altre testate

È iniziata mercoledì 9 giugno anche in Umbria le vaccinazione dei maturandi. Oggi e domani nei principali hub della regione, verranno somministrate le dosi del farmaco agli studenti che tra una settimana inizieranno gli esami. (LA NAZIONE)

Sono i dati uficiali sulle vaccinazioni in Italia. In questa graduatoria, che comprende anche la province autonome di Trento e di Bolzano, quest'ultima ha raggiunto già il 30,3% mentre la Lombardia è al 20,7%, la Sicilia al 20,3% e la Basilicata al 20% (PerugiaToday)

Con 185.763 umbri (il 23,9% dell’intera popolazione) immunizzato Lunedì, nel primo giorno, circa la metà dei 7 mila maturandi ha effettuato la preadesione, attraverso il portale della Regione. (TuttOggi)

Vaccino in Umbria, meno somministrazioni nelle aree interne e dove l'età media è alta: la proposta De Luca

Si tratta del 95,11% delle 616.495 dosi consegnate (dato invariato rispetto a ieri) alla Regione dal commissario straordinario nazionale all'emergenza Coronavirus, mentre i prenotati sono al momento 201.480. (PerugiaToday)

Tutti gli studenti che hanno aderito hanno ricevuto o stanno ricevendo un messaggio di notifica con la data, l’ora e il luogo in cui presentarsi per la vaccinazione Dopo un’attenta analisi, circa 800 pre adesioni sono risultate non pertinenti, in quanto frutto di inserimenti multipli o da parte di soggetti non aventi diritto. (TuttOggi)

Dall'indice di anzianità particolarmente elevato di queste zone, all'isolamento dovuto alla dislocazione abitativa in piccole frazioni I distretti con la migliore percentuale di vaccinati sono Tuderte e Alto Chiascio che ad oggi sono rispettivamente sopra il 55% e il 57%, mentre la media regionale si attesta intorno al 53%. (PerugiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr