Due anni di “codice rosso”. Il report dei dati

Due anni di “codice rosso”. Il report dei dati
Poliziamoderna.it INTERNO

Agli omicidi continuano inoltre ad accompagnarsi altri gravi crimini che producono sulle vittime seri effetti fisici e psicologici

L’analisi prende in considerazione questi ultimi due anni che corrispondono all’introduzione del cosiddetto “Codice rosso”, la legge che ha definito nuove fattispecie di reati e modificato il codice penale, il codice di procedura penale e altre disposizioni in modo da tutelare con più efficacia le vittime di violenza domestica e di genere. (Poliziamoderna.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Rita Amenze 10/09/2021. Una donna è stata uccisa stamane a colpi d'arma da fuoco a Noventa Vicentina, provincia di Vicenza. Angela Dargenio 07/05/2021. Angela Dargenio, 48 anni, è stata uccisa il 7 maggio 2021 a Torino. (Gazzetta del Sud)

Dagli anni ’80 ad oggi, la giustizia è andata avanti nella difesa delle donne vittime di violenza. Siamo passati dall’abrogazione delle disposizioni sul delitto d'onore nel 1981 al Codice rosso di oggi. (Today)

Cecilia è l’ultima vittima. La mappa: un database per non dimenticare (La Stampa)

Femminicidi 2021: 57 vittime da inizio anno, tutte le storie

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Perché le donne aspettano dieci anni (dieci, in media) prima di denunciare e, spesso, lo fanno sostenute dai figli. (ilmattino.it)

Buona parte del rapporto sulle donne uccise in italia per «motivi di genere» si concentra sulle criticità nell’operato della polizia giudiziaria. I dati sui femminicidi, in Italia, restituiscono la fotografia di un Paese in cui le donne non sono ancora sufficientemente tutelate dall’ordinamento. (Open)

La senatrice Valente, relatrice della relazione, segnala a Open la presenza di criticità nella risposta giudiziaria ai femminicidi. Senatrice, il rapporto della Commissione rivela importanti mancanze nella tutela delle donne dalle forme di violenza. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr