Getta le transenne sui binari, sfiorato l'incidente ferroviario

Getta le transenne sui binari, sfiorato l'incidente ferroviario
L'Unione Sarda.it L'Unione Sarda.it (Interno)

Per fortuna l'uomo è stato visto dal residente di un palazzo vicino alla stazione, che ha chiamato i carabinieri.

Provvidenziale l'intervento dei militari di Borgo Val di Taro che proprio mentre lo fermavano con difficoltà hanno sentito l'altoparlante della stazione annunciare l'arrivo di un convoglio in transito.

Ne parlano anche altri media

Il contraccolpo ha lievemente ferito il Carabiniere, mentre il giovane è stato arrestato per attentato alla sicurezza dei trasporti e già oggi verrà processato per direttissima. Uno dei militari è infatti sceso sui binari, facendo appena in tempo a spostare due delle tre transenne lanciate dall'uomo. (Ferrovie.info)

Pare che fosse in stato di alterazione psicofisica, probabilmente ubriaco, forse dopo una nottata passata in giro. Il 21enne è stato arrestato e sarà denunciato anche per danneggiamento aggravato, dal momento che gli arredi sono di proprietà pubblica. (Il Messaggero)

Ferrovie: una E. (Ferrovie.info)

Al momento non ci sono spiegazioni particolari del gesto del nordafricano, residente in provincia e con precedenti di Polizia. Grazie all'immediato e coraggioso intervento del carabiniere, il treno non ha avuto danni e non ci sono state ripercussioni sul traffico ferroviario. (Il Messaggero)

Troppi alias, troppa indulgenza, troppo buonismo di stampo ideologico, Forza Italia è per la “tolleranza zero” nei confronti di chi ha financo il coraggio di “sputare nel piatto in cui ha mangiato”. Sono le 7:18 quando la Centrale Operativa dei Carabinieri di Borgo Val di Taro riceve una chiamata sul 112. (Gazzetta di Parma)

Uno dei carabinieri, nonostante l'imminente arrivo del convoglio, è sceso sui binari e ha rimosso due delle transenne: la terza è stata urtata dal treno e sbalzata ad una decina di metri. Il tunisino è stato arrestato, il danno provocato ammonta a circa diecimila euro. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr