Lazio, ritorno alla normalità. Zingaretti: “Da lunedì un’ordinanza per aumentare il limite di spettatori all’aperto”

Lazio, ritorno alla normalità. Zingaretti: “Da lunedì un’ordinanza per aumentare il limite di spettatori all’aperto”
Il Riformista INTERNO

SCELTA PER GLI EUROPEI. La decisione di Nicola Zingaretti arriva anche in chiave Europei.

I casi a Roma città sono a quota 82, una situazione di tranquillità che ci fa sperare molto bene

«Da lunedì nel Lazio con un’ordinanza portiamo il limite degli spettatori per eventi all’aperto da 1000 a 1500 persone.

Un ritorno alla normalità per la regione Lazio che si appresta a tornare in zona bianca entro le prossime settimane. (Il Riformista)

La notizia riportata su altri media

Zingaretti da candidato a sponsor. Uno dei temi chiave è la sua mancata candidatura a sindaco di Roma. Nicola Zingaretti si confessa con Giannini. Il tono è quello dei giorni migliori, la verve anche. (AlessioPorcu.it)

Roma non può vivere solo di manutenzione: abbiamo davanti a noi il Giubileo del 2025, dobbiamo ospitare il più grande evento planetario dopo il Covid". Anche io volevo un rinnovamento nell'azione di governo" e "non mi pare che il governo abbia messo in campo politiche in cui il Pd non si riconosca (L'Unione Sarda.it)

Gli unici momenti in cui è possibile non indossare il dispositivo di protezione sono le cene e i pranzi, mentre si sta al tavolo Roma e il Lazio, come da programma, da lunedì 14 giugno saranno in zona bianca. (RomaToday)

Ok agli eventi all'aperto con 1500 persone. Ecco da quando nel Lazio

I dati di oggi. 11/06 1623415140. Pomezia, allarme del liceo Pascal: è ancora emergenza spazi, soluzioni saltate. 11/06 1623414480. Astrazeneca, open week Lazio sospeso. (Il Caffè.tv)

Nel Lazio aumenta il numero di spettatori che possono essere presenti durante un concerto, una rappresentazione o una qualsiasi performance. «L'ordinanza - ha spiegato Ruberti - varrà per la Cavea ma anche ovviamente per il Circo Massimo e per tutti gli eventi all'aperto» (ilmessaggero.it)

Era pronto a essere il candidato del Pd per il Campidoglio, «ma abbiamo convenuto fosse giusto continuare a governare la Regione», anche se si augura che «Roma volti pagina, perché Virginia Raggi non merita la riconferma». (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr