I figli di Muccioli querelano per diffamazione Netflix per la serie tv

I figli di Muccioli querelano per diffamazione Netflix per la serie tv
AGI - Agenzia Italia CULTURA E SPETTACOLO

Quindi ne lamentano la assoluta falsità”, affermano gli avvocati Alessandro Catrani e Francesca Lotti - dello studio legale Catrani - che rappresentano rispettivamente Andrea e Giacomo Muccioli.

Sarà, peraltro, la magistratura - concludono - a valutare la sussistenza di violazioni di legge, le eventuali responsabilità penali e a quantificare il danno recato alla memoria di Vincenzo Muccioli e alla vita di tutti i suoi eredi”

Tutto ciò “ha investito gravemente la vita dei nostri due assistiti, i figli Andrea e Giacomo. (AGI - Agenzia Italia)

La notizia riportata su altri media

Attualità. È un passaggio della nota diffusa oggi dagli avvocati Alessandro Catrani e Francesca Lotti che rappresentano i due figli di Vincenzo Muccioli, Andrea e Giacomo, che hanno deciso di querelare il colosso dell'intrattenimento in streaming. (AltaRimini)

Sulla possibile infezione da Aids Cantelli è meno categorico: “Lui curava tanti ragazzi che si erano ammalati e aveva creato un ospedale dentro San Patrignano”, racconta. “A parte che non è una cosa disonorevole, ma posso dire che mai in dieci anni Muccioli ha manifestato nei miei confronti quell’atteggiamento. (La Repubblica)

San Patrignano - Andrea e Giacomo Muccioli, figli di Vincenzo, il fondatore della Comunità di San Patrignano, querelano per diffamazione aggravata Netflix, che ha realizzato il documentario sulla comunità e sulla figura del padre. (IL GIORNO)

I figli di Muccioli querelano Netflix per "SanPa"

Secondo Andrea e Giacomo Muccioli, la serie contiene allusioni e bugie e offende la memoria del padre, facendo una ricostruzione distorta della storia della comunità e del suo fondatore. I figli di Vincenzo Muccioli, Andrea e Giacomo, hanno querelato Netflix per diffamazione aggravata per aver realizzato il documentario sul fondatore della Comunità di San Patrignano, “SanPa. (IlNapolista)

La replica del figlio Giacomo Muccioli. A poche settimane dall’uscita di SanPa era stato il figlio di Vincenzo Muccioli Giacomo a replicare per primo contro il docufilm targato Netflix: “Nessuno ha raccontato mio padre nella sua anima, nella sua profonda essenza, buona e generosa (Donna Glamour)

Andrea ha preso parte in prima persona a "SanPa" con una lunga intervista, che è stata ampiamente usata nei cinque episodi. In particolare i figli di Muccioli, tramite il legale Alessandro Catrani, contesterebbero le allusioni alla presunta morte per Aids del padre, che sarebbe riconducibile a una altrettanto presunta omosessualità. (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr