Peste suina, Casucci: “Minaccia per allevamenti toscani, la Regione si muova per sventare disastro economico”

Peste suina, Casucci: “Minaccia per allevamenti toscani, la Regione si muova per sventare disastro economico”
ArezzoNotizie INTERNO

Dobbiamo evitare ulteriori, gravi problemi ai nostri allevatori e per farlo dobbiamo muoverci in tempi brevi, perché la suinicoltura è un perno economico regionale con un’importante filiera autoctona di carne di qualità e un significativo indotto lavorativo sul territorio.

Oggi questa filiera è minacciata dalla peste suina africana che sta già colpendo il Nord Italia: per questo ho presentato un’interrogazione alla giunta, sollecitandola all’adozione urgente di ogni iniziativa utile a contrastare il potenziale sopraggiungere di questa epidemia sul nostro territorio”. (ArezzoNotizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

Chiediamo, pertanto, da subito di attuare tutte le misure necessarie per monitorare la situazione e contenerla il più possibile. E importante è anche l’impegno di Regione Lombardia a sburocratizzare le pratiche per gli interventi dei controllori. (Luino Notizie)

L’allarme per il virus della peste suina africana (PSA) è stato lanciato dopo che è stato trovato in alcuni cinghiali del Belgio a settembre 2018. “L’obiettivo dell’eradicazione della malattia – è riportato sul sito del ministero della salute – sembra dunque essere vicino”. (IVG.it)

L’allarme per il virus della peste suina africana (PSA) è stato lanciato dopo che è stato trovato in alcuni cinghiali del Belgio a settembre 2018. In Liguria nel 2021 sono stati eseguiti test su circa 250 esemplari e nessuno di questi risultava affetto da questa patologia. (Genova24.it)

Allevatori preoccupati per i casi di peste suina: task force della Regione

L'allarme è stato lanciato con grande preoccupazione - va precisato che la peste suina dai cinghiali si trasferisce velocemente anche sui maiali ma non all'uomo - anche dal sindacato dei veterinai pubblici dell'Umbria. (PerugiaToday)

Un motivo in più per proseguire sull’azione di contenimento dei cinghiali in tutta la provincia, nell’area Parco Colli Euganei come nelle altre zone, a partire dalla Bassa Padovana fra Ospedaletto, Este e Granze Peste suina. (PadovaOggi)

La notizia di casi di peste suina africana tra Piemonte e Liguria preoccupa gli allevatori mantovani. In provincia di Mantova, sono oltre un milione i suini presenti (dato Ats Valpadana), suddivisi in oltre 450 allevamenti. (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr