Valute virtuali e criptovalute sempre più sotto gli occhi del Fisco italiano

Valute virtuali e criptovalute sempre più sotto gli occhi del Fisco italiano
Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Sono dei veri e propri beni da dichiarare nel quadro RW, alla stessa stregua di un bene immobile.

Sarebbe opportuno fare buona nota e provvedere ad effettuare la compilazione del quadro RW nella dichiarazione dei redditi, se ancora da inviare

Queste valute virtuali non devono, però, essere indentificate come valute ma come veri e propri beni virtuali, si parla quindi di crypto assets.

Devono sempre essere indicate nella dichiarazione fiscale. (Proiezioni di Borsa)

Su altri media

Si tratta di un’indicazione molto importante in quanto giunge ormai vicinissima al 30 novembre 2021, giorno ultimo per presentare in via telematica la dichiarazione dei redditi. Di conseguenza, risultano avere rilevanza fiscale le cessioni a termine, mentre quelle a pronti non danno origine a redditi imponibili. (Computer Magazine)

Questa richiedeva delucidazioni circa la gestione derivante dalla detenzione di valute virtuali in digital wallet con possesso di chiavi private. La dichiarazione dei redditi e l’aspetto normativo che riguarda le criptovalute. (Android Italy)

Agli effetti dell’applicazione della presente lettera si considera cessione a titolo oneroso anche il prelievo delle valute estere dal deposito o conto corrente». n. 461 del 1997, nella misura del 26 per cento. (Il Sole 24 ORE)

Cripto valute: detenzione di valute virtuali e obblighi fiscali

Pertanto, la detenzione di valute virtuali dà vita a tale obbligo, in quanto le criptovalute costituiscono attività estere di natura finanziaria suscettibile di produrre redditi imponibili in Italia Ciò considerato, poiché il legislatore assimila le criptovalute alle valute estere, e poiché dalle stesse possono emergere plusvalenze, con riferimento al trattamento fiscale applicabile alle operazioni relative alle valute virtuali, si ritiene che, ai fini delle imposte sul reddito delle persone fisiche (che detengono valute virtuali al di fuori dell'attività d'impresa), si applicano i principi che regolano le operazioni aventi ad oggetto valute tradizionali. (We Wealth)

788/2021 in materia di detenzione di valute virtuali in digital wallet con possesso di chiavi private. Obbligo di monitoraggio per le valute virtuali in digital wallet con chiavi private, è necessario indicarle nel quadro Rw. (Italia Oggi)

Egli chiarisce che le valute virtuali sono state acquistate a titolo oneroso, che per la "strategia di detenzione in holding" non è riconosciuto alcun compenso e che alcune valute virtuali sono detenute su wallet presso un exchange estero mentre altre sono in un "hardware wallet" e in un "desktop wallet" con disponibilità diretta di chiave privata. (Fiscoetasse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr