Bitcoin e criptovalute il parere dell'Agenzia delle entrate

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

L’agenzia ha chiarito che le criptovalute, in presenza di particolari condizioni, debbano essere dichiarate nel rigo RW della dichiarazione annuale dei redditi ( quelli essenziale relativi alle consistenze estere assoggettate ad obbligo di monitoraggio) anche se non scontano il pagamento dell’imposta sui redditi finanziari esteri ( cd IVAFE).

n. 461 del 1997, nella misura del 26 per cento.

Agli effetti dell’applicazione della presente lettera si considera cessione a titolo oneroso anche il prelievo delle valute estere dal deposito o conto corrente». (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri media

La dichiarazione dei redditi e l’aspetto normativo che riguarda le criptovalute. Una volta che l’Agenzia ha equiparato questo tipo di introito, procedere sarà molto semplice. Mentre nella colonna 4 dovremo lasciare non compilata la voce codice Paese estero (Android Italy)

A dare l’avvio a questi approfondimenti è la domanda relativa alla detenzione di valute virtuali in digital wallet con possesso di chiavi private. Pertanto l’ADE ha rilasciato una nota chiarificatrice che dovrebbe permettere al contribuente di indicare in maniera idonea gli introiti legati al business delle monete digitali. (Tech Meteoweek)

Egli chiarisce che le valute virtuali sono state acquistate a titolo oneroso, che per la "strategia di detenzione in holding" non è riconosciuto alcun compenso e che alcune valute virtuali sono detenute su wallet presso un exchange estero mentre altre sono in un "hardware wallet" e in un "desktop wallet" con disponibilità diretta di chiave privata. (Fiscoetasse)

Ciò considerato, poiché il legislatore assimila le criptovalute alle valute estere, e poiché dalle stesse possono emergere plusvalenze, con riferimento al trattamento fiscale applicabile alle operazioni relative alle valute virtuali, si ritiene che, ai fini delle imposte sul reddito delle persone fisiche (che detengono valute virtuali al di fuori dell'attività d'impresa), si applicano i principi che regolano le operazioni aventi ad oggetto valute tradizionali. (We Wealth)

Lo chiarito nella giornata di ieri l'Agenzia delle Entrate nella risposta ad interpello n. A richiedere il parere dell'amministrazione fiscale un istante (Italia Oggi)

Ma c’è da dire che sono tante le ragioni che spingono gli italiani ad orientarsi verso le criptovalute. Di conseguenza se oggi arriva l’inserimento nella dichiarazione dei redditi, domani certamente arriveranno altre norme che renderanno più chiaro questo tipo di investimento. (iLoveTrading)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr