Sparatoria a Cinisi, due feriti: la confessione dopo il sangue

Sparatoria a Cinisi, due feriti: la confessione dopo il sangue
Livesicilia.it INTERNO

Uno scontro tra l’attuale fidanzata del fermato e la sua ex, imparentata con i fratelli feriti.

– “Volevo solo spaventarli.

Ma uno dei due fratelli ha dato un pugno alla mia fidanzata”.

Secondo quanto ha raccontato Darrica, Roberto Bozzo avrebbe colpito la sua ragazza

Vincenzo Carlo Darrica, 19 anni, ha ammesso così di avere sparato ai due fratelli Emanuele e Roberto Bozzo alle quattro di domenica scorsa a Cinisi, nei pressi di un distributore di benzina nel corso principale del paese. (Livesicilia.it)

Su altre testate

Un caos che avrebbe coinvolto una cugina dei due fratelli e la sorella della fidanzata dell’indagato, che avrebbe partecipato alla rissa poi placata dall’intervento degli amici. Insomma, l’indagato avrebbe cercato fin da subito di attuare quella che gli inquirenti ritengono una ‘vendetta’ contro i due fratelli, ma sentendosi probabilmente con le spalle al muro, avrebbe successivamente deciso di costituirsi (Livesicilia.it)

– Svolta nelle indagini sul tentato omicidio di ieri a Cinisi, in provincia di Palermo. I tre, il presunto aggressore e i due fratelli, sarebbero intervenuti nella lite. (Livesicilia.it)

Diffondi la notizia. . . . . . . Sparatoria in piena notte a Cinisi. Due fratelli, Roberto ed Emanuel Bozzo, rispettivamente di 23 e 21 anni, sono stati raggiunti da colpi d’arma da fuoco, intorno alle 4 di stanotte, nei pressi di un distributore di benzina che insiste tra corso Umberto e via Venuti. (Tele Occidente)

Cinisi, un fermo per il duplice tentato omicidio

Le condizioni dei due feriti. Il 23enne Roberto, colpito al fianco e all'addome, è stato operato all'ospedale di Partinico. I carabinieri hanno trovato a terra due bossoli di una calibro 9 e hanno sequestrato l'auto con la quale il più grande dei due fratelli è stato portato in ospedale e che ha un foro nella carrozzeria. (Sky Tg24 )

Da una preliminare ricostruzione, le due vittime, che erano state in precedenza coinvolte insieme a persone vicine al 19enne in una rissa scoppiata per futili motivi a Terrasini, sono state raggiunte poi a Cinisi dall’indagato che, avendo appreso quanto accaduto, avrebbe messo in atto la sua vendetta contro i due fratelli. (AMnotizie.it)

Poi a tarda notte attorno alle quattro, il giovane di Carini avrebbe teso l’agguato ai due fratelli sparando e ferendo in modo grave Roberto e in modo lieve Emanuel. Sarebbe stato lui a sparare ai due fratelli Emanuel e Roberto Bozzo. (Tele Occidente)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr