Fed alza i tassi e crollo mercati sui minimi di lungo

Fed alza i tassi e crollo mercati sui minimi di lungo
Money.it ECONOMIA

Da settimane ci troviamo su minimi importantissimi in diversi asset finanziari, principalmente azioni e cambi contro il dollaro. Oggi, vediamo i mercati reagire in modo molto forte a queste accelerazioni di prezzo al ribasso che, qualora dovessimo considerare le analisi precedenti, potrebbero essere viste come fortissime occasioni per vedere quel rimbalzo di cui parliamo da un po’ di tempo. I mercati azionari ieri hanno fatto prima dei massimi, con forti accelerazioni al rialzo ben definite e poi c’è stata la negazione assoluta di questi movimenti con un forte ribasso durato per parte della notte (sessione asiatica). (Money.it)

Su altri giornali

Le previsioni sono per un rialzo di 75 punti (+ 0,75%) che porterebbe il costo del denaro statunitense al 3%. In Europa la borsa di Londra guadagna lo 0,5% mentre Francoforte è sulla parità. (Il Fatto Quotidiano)

Inoltre, con un comunicato diffuso al termine del direttorio (Fomc) ha aggiunto di ritenere appropriato proseguire con i rialzi avvertendo di essere fortemente impegnata a far tornare l'inflazione al suo obiettivo del 2%. (Tiscali Notizie)

Oggi in serata la commissione operativa della Federal Reserve (FOMC – Federal Open Market Committee) comunicherà le decisioni di politica monetaria per gli Stati Uniti. (IG Italia)

Fed alza tassi di 75 pb al range 3%-3,25%, record dal 2008

I tassi saliranno al 4,4% a fine anno e al 4,6% nel prossimo, secondo la previsione mediana dei membri della Fed, che a giugno avevano indicato valori rispettivamente al 3,4 e al 3,8%. (Milano Finanza)

Lo riferisce una nota della Federal Reserve al termine dell’ultimo incontro del Fomc Milano, 21 set. (LaPresse)

La banca centrale americana ha portato i tassi Usa nel range compreso tra il 3% e il 3,25%, al record dal 2008, procedendo alla terza stretta consecutiva di 75 punti base. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr