Treni, caos distanziamento, mail di Trenitalia: solo 50% dei posti disponibili

Treni, caos distanziamento, mail di Trenitalia: solo 50% dei posti disponibili
Il Mattino Il Mattino (Interno)

«Siamo felici che il ministro Speranza abbia firmato un'ordinanza che ripristina il distanziamento sociale sui treni - continua - ci domandiamo però perché questo distanziamento valga per i treni ma non per tutti gli altri trasporti pubblici e privati, aerei compresi.

Se ne è parlato anche su altre testate

Il nostro impianto di area condizionata è migliore degli aerei ma noi ci vediamo costretti a tornare indietro. (Ferrovie.info)

Ora però il governo corre ai ripari con il provvedimento di Speranza per ripristinare la regola del distanziamento. L'assessore del Lazio D'Amato: "Messaggio sbagliato". (Il Fatto Quotidiano)

"Non abbassare il livello di attenzione". "È giusto - scrive Speranza su Facebook - che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora. "Da domani - aggiungono le stesse fonti - cercheremo di garantire il viaggio a tutti i passeggeri, magari ricollocandoli in altre classi nel rispetto delle regole sul distanziamento. (AGI - Agenzia Italia)

Nelle stesse ore della mattina si sta iniziando a capire il cortocircuito: un solerte funzionario di Trenitalia ha diffuso una notizia non vera. Immediata la reazione di Walter Ricciardi, consigliere economico del ministro della Salute alza il telefono e chiama speranza: “E’ una decisione del tutto sbagliata”. (L'HuffPost)

"L'ordinanza del ministro - spiega Cattaneo - Speranza non toglie il distanziamento agli aerei e questo lo giustifica in base a un orientamento dell'Oms basato su aspetti tecnici legati alle caratteristiche del sistema di aria condizionata. (AGI - Agenzia Italia)

Credo vada aperta una riflessione», conclude Locatelli. «La fine del distanziamento sui treni preoccupa, serve riflessione»: lo sostiene Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) e componente del Cts. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr