Ristori 5, governo Draghi al lavoro: quando può arrivare

Ristori 5, governo Draghi al lavoro: quando può arrivare
Lifestyleblog INTERNO

Attesa per il nuovo decreto Ristori 5, il primo del governo Draghi ed il quinto dall’inizio della pandemia del Covid.

Nelle intenzioni del precedente governo si ragionava ad una nuova tranche di 26 settimane e 8 settimane per l’industria

A queste risorse in deficit andrebbero aggiunti i 5,4 mld accantonati dalla precedente tranche di ristori, la quarta.

A pesare la bomba cartelle esattoriali: lo stop alla notifica degli atti scade il 28 febbraio, il precedente governo ragionava ad uno slittamento di due mesi. (Lifestyleblog)

La notizia riportata su altri media

Il presidente del Consiglio, secondo quanto riporta “Corriere.it”, ha convocato per le 19 a palazzo Chigi un vertice con i ministri e i vertici del comitato tecnico scientifico per affrontare l’emergenza legata alle varianti del virus e le nuove misure da inserire nel provvedimento che dovrà entrare in vigore il 6 marzo. (ilovepalermocalcio.com - Il Sito dei Tifosi Rosanero)

Vuol dire che si deve dimostrare di averla acquistata o affittata prima del 14 gennaio 2021, data di entrata in vigore dell’ultimo Dpcm. Il Corriere della Sera spiega:. Può andare nelle seconde case soltanto il nucleo familiare della persona che dimostri di avere titolo ad abitarvi. (neXt Quotidiano)

Magari invece del cobalto trova un filone d'oro, oppure un giacimento di diamanti. È quello che può accadere nella Repubblica democratica del Congo. (Yahoo Notizie)

Covid-19, Draghi convoca ministri ed esperti: in arrivo un nuovo Dpcm

Sarà consentito fare visite in zona gialla nella propria regione e in zona arancione all’interno del proprio Comune Assodato che gli spostamenti fra regioni rimangono vietati fino al prossimo 27 marzo, si prova ora a scendere nelle motivazioni valide per valicare il confine della propria regione. (elivebrescia.tv)

I tecnici sono stati ora invitati a Palazzo Chigi, in vista dei prossimi provvedimenti che saranno assunti dal Governo. L’intenzione, secondo diverse fonti di governo, sarebbe quella di varare con largo anticipo, già nei prossimi giorni, il nuovo provvedimento destinato a rinnovare le misure anti contagio del dpcm in scadenza il 5 marzo. (ilFormat)

Ed ho chiesto che il Cts venga rivisto e rafforzato e che possa avere un portavoce unico così da evitare le dichiarazioni e le contro dichiarazioni” Oltre al alcuni ministri, tra cui il titolare della Salute, Roberto Speranza e degli Affari Regionali, Maria Stella Gelmini, prenderanno parte all’incontro anche il coordinatore del Cts Agostino Miozzo, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro e il presidente del Css, Franco Locatelli. (Il Faro Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr