Covid, Crisanti a Sky TG24: "Serve strategia per ridurre al minimo i contatti"

Covid, Crisanti a Sky TG24: Serve strategia per ridurre al minimo i contatti
Sky Tg24 INTERNO

"Quel 20 febbraio 2020 ero in volo per l'Australia" leggi anche Covid-19, Crisanti a Sky TG24: "Zone rosse contro le varianti" "Quel 20 febbraio ero su un volo verso l’Australia per un meeting.

Ci siamo illusi per due settimane che potessimo tornare rapidamente alla vita normale" (GLI AGGIORNAMENTI LIVE SUL CORONAVIRUS - LE REGIONI CHE CAMBIANO COLORE - LO SPECIALE).

Queste le parole del professor Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, a Sky TG24 a un anno dal primo caso di Covid-19 in Italia (Sky Tg24 )

La notizia riportata su altri media

“Vi spiego perché ci sono i segni della Terza Ondata e l’unica soluzione è il lockdown nazionale”. Ma i presidenti di Regione alla fine fermano la zona arancione scuro. E alla fine le Regioni si rimangiano il lockdown nazionale soft. (Today.it)

Intanto però sabato 20 febbraio a Today.it Crisanti ha dichiarato: «È evidente che sta per arrivare la terza ondata dell’epidemia di coronavirus. (TrentoToday)

Forse siamo ancora in tempo a cambiare strategia per ridurre al minimo i contatti”. L’esperto ha detto sul “caso Vò”: “A Vò abbiamo dimostrato che testando tutte quante le persone rapidamente e circoscrivendo il focolaio era possibile abbattere completamente la trasmissione” (Virgilio Notizie)

Covid, un anno dopo commemorazione a Vo'. Crisanti: siamo alla vigilia di una terza ondata

E invece per battere il virus c’è bisogno di parametri estremamente puntuali perché dirigano una risposta tempestiva» mentre il sistema a colori «è troppo macchinoso e lento» «Si basa – ha spiegato il virologo - su parametri abbastanza complessi da reperire come il fondamentale Rt che si calcola su dati della settimana precedente. (Corriere TV)

Crisanti ha poi aggiunto: “A Vò abbiamo dimostrato che testando tutte quante le persone rapidamente e circoscrivendo il focolaio era possibile abbattere completamente la trasmissione. Poi abbiamo impiegato mesi a scoprire che c’erano gli asintomatici e quale fosse il meccanismo di trasmissione. (Adnkronos)

È intervenuto così Andrea Crisanti, direttore della Microbiologia di Padova, all'evento che a Vo' oggi ricorda l'anno di pandemia. Dobbiamo avere la responsabilità di non fare uscire questi virus e l'unica ricetta è la strada del lockdown strettissimo come quello della prima zona rossa di Vo'" (Il Mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr