Coronavirus, 179 nuovi casi oggi in Calabria: un solo caso nel Crotonese

Coronavirus, 179 nuovi casi oggi in Calabria: un solo caso nel Crotonese
wesud INTERNO

I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 45, Catanzaro 24, Crotone 1, Vibo Valentia 25, Reggio Calabria 67

– Altra Regione o stato estero: CASI ATTIVI 50 (50 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 309 (309 guariti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 1.707 (65 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 11 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 6 in terapia intensiva; 1.625 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 12.496 (12.303 guariti, 193 deceduti). (wesud)

Su altre fonti

21 Febbraio 2021 22:14. Reggio Calabria, incendio di spazzatura in serata a Ravagnese: le immagini in diretta. (Stretto web)

Un cittadina indignata ci scrive: “sono molta arrabbiata con l’amministrazione comunale, se sempre ne abbiamo una, dicono tante parole ma pochi fatti. Ma il Prefetto c’è o è stato trasferito? (Stretto web)

Le opere incompiute di Reggio Calabria. Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino, consiglieri comunali di Forza Italia si sono espressi in merito alle opere incompiute della città di Reggio Calabria. (CityNow)

Reggio Calabria, enorme cumulo di spazzatura brucia tra le case a Ravagnese: Vigili del Fuoco sul posto [FOTO LIVE]

Negli anni scorsi abbiamo avviato questo processo che ha già portato alla stabilizzazione della più ampia fetta di precariato in servizio presso il nostro Comune. Alla riunione convocata dal sindaco Falcomatà hanno preso parte anche il nuovo Segretario Generale dell’Ente Maria Evelina Riva, il Direttore Generale Demetrio Barreca e la Dirigente del Settore Carmen Stracuzza. (Corriere della Calabria)

Negli anni scorsi abbiamo avviato questo processo che ha già portato alla stabilizzazione della più ampia fetta di precariato in servizio presso il nostro Comune. Primi concorsi dopo un ventennio. E’ da più di venti anni, infatti, che non si procede ad una procedura concorsuale per implementare l’organico dell’Ente ormai fortemente ridimensionato nei numeri. (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Un degente arrivò a pesare 35 chili. Una vera e propria casa di riposo degli orrori. Le gravissime condotte così riscontrate, anche grazie alla collaborazione dei parenti delle vittime, hanno fatto si che il GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria accogliesse la richiesta di sequestro avanzata dalla locale Procura della Repubblica (Il Reggino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr